giovedì 24 Giu 2021

PARROCCHIA SS. IMMACOLATA CONCEZIONE – SEMINARA (RC)

La Visita Pastorale del Vescovo nella Parrocchia “Immacolata Concezione”? in Seminara

Giorno 05 luglio alle ore 16:00 il Vescovo, S. E. Mons. Francesco Milito, si è recato presso la Parrocchia “Immacolata Concezione” in Seminara per la Visita Pastorale. Egli è stato accolto dinanzi alla chiesa succursale dedicata all’Evangelista San Marco dal Parroco, don Cosimo Ciano, dal diacono collaboratore Francesco Antonio Restuccia e da una rappresentanza di fedeli con gioia e gratitudine al Signore.

La calorosa accoglienza di Sua Eccellenza da parte dell’intera cittadinanza è stata manifestata dalla presenza del Complesso bandistico di Seminara, che ha eseguito un brano musicale, e dalla cordialità del Sindaco eletto da poche settimane.

Dopo aver visitato la chiesa di San Marco, ammirando le opere d’arte cinquecentesche in essa contenute, il Vescovo si è recato in corteo processionale – costituito da alcuni fedeli e dalla banda musicale – verso la Basilica Minore dedicata alla Madonna dei Poveri.

Mons. Milito è stato accolto sul Sacrato antistante la Basilica dai bambini frequentanti il Grest parrocchiale con vivo entusiasmo esternato attraverso urla di benvenuto, canti e balli. Sua Eccellenza ha salutato i bambini e ha posto loro delle domande riguardanti le attività del Grest. Egli ha poi spiegato il significato della Visita Pastorale come presenza di Gesù in mezzo al suo popolo.

Alle ore 17:15 il Vescovo è entrato nella Basilica attraversando la navata centrale. Sua Eccellenza si è inginocchiato dinanzi al SS. Sacramento e, recandosi alla Sede, ha ricevuto il saluto da parte del Parroco. Egli ha dato quindi inizio alla Liturgia della Parola secondo quanto previsto dal Sussidio Liturgico per la Visita Pastorale.

Nella sua riflessione il Vescovo si è detto particolarmente legato alla Basilica della Madonna dei Poveri perché è stata la prima chiesa da lui visitata durante l’ingresso solenne in Diocesi e in cui ha pregato affidando il suo ministero episcopale al Signore per le mani di Maria. Nello stesso tempo, egli ha ricordato che Seminara ha dato i natali ad importanti personalità che si sono distinte soprattutto per profonda spiritualità e cultura come Barlaam il Calabro e Leonzio Pilato. Sua Eccellenza ha quindi incoraggiato i presenti a non perdere questo ricco patrimonio di storia e spiritualità, ma di valorizzarlo al massimo. Terminata la preghiera liturgica, Sua Eccellenza si è intrattenuto in sacrestia con i fedeli.

Giorno 06 luglio alle ore 09:45 il Vescovo si è recato presso le case di alcuni ammalati della Parrocchia recando il conforto che viene dal Signore.

Alle ore 12:30 Sua Eccellenza ha visitato la chiesa succursale dedicata a San Michele Arcangelo.

Alle ore 16:15, presso l’ingresso del Cimitero di Seminara-Sant’Anna, Mons. Milito ha presieduto un momento di preghiera per i defunti con la benedizione delle tombe. È stata presente alla preghiera una rappresentanza di fedeli provenienti dalle comunità parrocchiali di Seminara e di Sant’Anna di Seminara. Nella sua riflessione il Vescovo ha sottolineato la particolarità della parola “cimitero”, che viene dal greco e significa “dormitorio”. Sua Eccellenza, infatti, ha affermato che «il Cimitero per i cristiani non è una “necropoli”, ossia una “città dei morti”, ma è un luogo in cui i corpi dei defunti riposano in attesa dell’ultima venuta di Cristo».

Alle ore 17:00, presso una struttura appartenente alla Parrocchia, il Vescovo ha incontrato i sei operatori della Caritas parrocchiale. Nel suo intervento Sua Eccellenza ha incoraggiato i presenti a servire con fedeltà il Signore nelle persone bisognose.

Alle ore 18:10, presso lo stesso edificio, il Vescovo ha incontrato il Consiglio Pastorale Parrocchiale e il Consiglio per gli Affari Economici Parrocchiale. Egli ha esortato i più stretti collaboratori del Parroco ad essere missionari per mezzo della creatività che viene dallo Spirito Santo.  Nello stesso tempo, Mons. Milito ha chiesto che a Seminara sia organizzata ogni anno la Giornata Mondiale dei Poveri come segno importante per il paese e la Diocesi.

Giorno 07 luglio alle ore 10:30 il Vescovo si è recato presso i locali della Parrocchia per incontrare privatamente alcuni fedeli.

Alle ore 16:00, nel palazzo municipale “San Mercurio“, Sua Eccellenza ha incontrato l’Amministrazione Comunale. Dopo l’accoglienza da parte del Sindaco, il Vescovo ha incoraggiato i membri dell’Amministrazione Comunale a investire sul patrimonio spirituale e culturale presente a Seminara. L’incontro si è concluso con un momento di convivialità per festeggiare il settantesimo genetliaco di Mons. Milito.

Alle ore 17:15, presso i locali parrocchiali, il Vescovo ha incontrato il Gruppo dei Catechisti.

Nel suo intervento il Vescovo ha ribadito l’importanza della figura del Catechista come primo collaboratore del Parroco e per il particolare ruolo di testimone che ricopre nella comunità.

Alle ore 18:00 il Vescovo ha incontrato i Gruppi Parrocchiali: Gruppo dei Lettori, Gruppo dei Ministranti, Coro Parrocchiale, Azione Cattolica Ragazzi, Gruppo di preghiera “Cristo vivo“, Gruppo di preghiera “Padre Pio“, “Cenacolo di Maria rifugio delle anime“, Confraternita di San Marco e Arciconfraternita di San Rocco. Ogni Gruppo si è presentato al Vescovo attraverso una breve relazione scritta. Sua Eccellenza ha chiesto a tutti i Gruppi Parrocchiali di pregare e di essere in comunione tra loro.

Giorno 08 luglio alle ore 11:00 il Vescovo si è recato presso la Basilica della “Madonna dei Poveri” per presiedere la Solenne Concelebrazione Eucaristica.

La Santa Messa, con una ben nutrita presenza di fedeli, è stata animata dal Coro Parrocchiale in un clima caratterizzato dalla preghiera e dal raccoglimento. Sono stati presenti alcuni bambini che hanno partecipato al Grest vestiti con la maglietta della rispettiva squadra.

Prima dell’Atto Penitenziale il Parroco ha ringraziato il Vescovo per l’esperienza della Visita pastorale come momento di particolare grazia per la Parrocchia. Don Ciano ha poi ringraziato anche la comunità parrocchiale perché si è dimostrata sensibile alle esortazioni di Sua Eccellenza. Egli, infine, ha omaggiato il Vescovo di una Croce pettorale con l’immagine della Madonna dei Poveri realizzata da un orafo locale.

Durante l’omelia il Vescovo ha ribadito il suo forte legame con la Basilica, in quanto primo luogo di “approdo in Diocesi” e di affidamento alla Madonna del ministero episcopale.

Prendendo spunto dal Vangelo (Mc 6,1-6), egli si è soffermato sull’incredulità degli abitanti di Nazaret, ossia i compaesani di Gesù, mettendo in evidenza che la loro incredulità infondata impedisce al Signore di operare i prodigi e le guarigioni come nelle altre città. Il Vescovo ha quindi affermato che tutto ciò è avvenuto perché essi si trovano davanti a un Gesù che non conoscevano: in tal senso bisogna fare attenzione a non disprezzare il bello che il Signore porta nella vita propria e altrui, assolutizzando particolari poco rilevanti che possono invece essere assorbiti col tempo. Alla luce di questa riflessione, Mons. Milito ha chiesto ai fedeli di guardare il bene presente nella comunità e concentrarsi su di esso poiché, mettendo insieme i doni di ciascuno, si possono aprire strade nuove per il paese.

Prima della benedizione finale, i ragazzi del Grest hanno regalato al Vescovo un forziere con dentro alcuni pensieri e preghiere. Sua Eccellenza ha ringraziato i fedeli per l’ospitalità e l’accoglienza.

Al termine della Celebrazione nel Salone Parrocchiale è stato vissuto un momento di convivialità per festeggiare il Pastore della Diocesi in occasione del suo settantesimo genetliaco compiuto il giorno prima.

In tal modo si è conclusa la Visita Pastorale per la Parrocchia e nella Vicaria di Palmi.

Visita Pastorale - Seminara