martedì 21 Set 2021

Consiglio Pastorale Diocesano

Convocazione Assemblea CPD – Verbale del 16 febbraio 2008


 


 


                           


Il giorno 16 Febbraio 2008, alle ore 17, presso l’Auditorium Diocesano di Rizziconi, si riunisce, dietro convocazione del Vescovo, l’Assemblea del Consiglio Pastorale Diocesano, in seduta ordinaria,  per discutere il seguente o.d.g. :


1)      Momento di preghiera;


2)      Lettura e approvazione del Verbale della seduta del 24 Novembre 2007;


3)      Costituzione di cinque gruppi di lavoro aventi per tema:


a)     Attenzione alla promozione del bene comune nei vari settori civili della società della Piana.


b)    Sostegno a modelli etici alternativi circa la cultura della vita e della famiglia.


c)     Aiuto ai ragazzi socialmente e scolasticamente deboli a livello culturale e aggregativi.


d)    La comunicazione in una Chiesa in comunione: interpersonale, fra gruppi, mediatica.


e)     I giovani cattolici della piana (16-25 anni): quale impegno favorire? Con quali proposte sociali, culturali, religiose?


      Risultano assenti: Albanese Ermenegildo, Gallo Pietro, Mesiti Silvio, Marafioti Alberto, Parata Rosanna, Galluccio Francesco, Garzo Stefano, Pontieri Nicodemo, Varrà Michele, Zema Bruno, Carbone Grazia, Ciano Cosimo Damiano, Furfaro Cosimo Saverio, Spizzica Antonio, Ferraro Michele, Marafioti Francesca, Zappia Domenico. Tutti hanno comunicato di  essere stati impegnati in altre riunioni di carattere pastorale ed ecclesiale.


     Il Vescovo prende la parola e recepisce le istanze emerse nella seduta di insediamento del nuovo CPD del 24 Novembre 2007  proponendo la costituzione di cinque gruppi di lavoro. Illustra brevemente le tematiche dei vari gruppi e parte dalla costatazione che la nostra classe dirigente, al di là del colore politico,  si caratterizza da anni per una sostanziale disattenzione al bene comune. Il Vescovo invita i Consiglieri ad essere membri vivi ed attivi ciascuno nel contesto in cui opera dal punto di vista professionale e sociale. I cattolici non possono tacere di fronte ad una situazione che vede la Regione Calabria quotidianamente sotto il mirino della magistratura e la maggiore fonte di occupazione del territorio diocesano, il porto di Gioia Tauro, a forte rischio.


     Per quanto riguarda il tema del secondo gruppo: ‘Sostegno a modelli etici alternativi circa la cultura della vita e della famiglia’, il Vescovo sottolinea che non bisogna ignorare un fenomeno che ormai è giunto a livelli insopportabili: lo sgretolamento della famiglia nella nostra diocesi. Presso il Tribunale di Palmi il numero dei divorzi è in continua crescita e risulta in proporzione essere il più alto di tutta la Calabria. Di fronte a dati come questo non si può rimanere spettatori ma bisogna agire proponendo modelli alternativi dettati dalla fede cristiana.


     Per il terzo gruppo, partendo dalla costatazione degli abbandoni scolastici fin dalle elementari,  il Vescovo evidenzia che l’aiuto ai ragazzi in tema di educazione di base è un atto di pura carità e che l’ignoranza sia da sempre il terreno fertile per la gramigna mafiosa.


     Il quarto gruppo elaborerà poi una strategia comunicativa che possa rendere visibile la Chiesa in una prospettiva di relazioni più fitte sia tra le parrocchie sia in un contesto di confronto con la società.


     Il quinto gruppo,  infine,  tratterà il tema dei giovani, un tema di grande interesse ma che suscita nello stesso tempo tante sollecitudini, basta pensare al fatto che oltre l’ottanta per cento dei giovani calabresi si iscrive in una Università.  Tale dato nasconde certamente la difficoltà dei giovani diplomati a trovare una occupazione stabile. Una parte consistente di questi giovani raggiunge  molte Università del centro e del nord, ma su un’altra parte di residenti o pendolari si  può sempre contare per un’opera di evangelizzazione attraverso incontri su temi specifici.


     Dopo aver delineato i possibili contenuti dei vari gruppi il Vescovo invita la segreteria ad informare tempestivamente gli assenti dello svolgimento dei lavori e raccogliere le loro adesioni.


      Si passa immediatamente alla formazione dei gruppi che risultano così composti:


                                             


Gruppo di lavoro n. 1


                         Attenzione alla promozione del bene comune


    nei vari settori civili della società della Piana.


 


               Coordinatore: Pagano Franco


               Membri:         Don Giuseppe Demasi


                                      Don Scali Marino


                                      Alampi Vincenzo


                                      Carbone Graziella


                                      Costa Giovanni


                                      Macedonio Agostino


           Martello Cirillo


                                      Papasidero Armando  


                                      Petullà Domenico


 


 Gruppo di lavoro  n. 2


Sostegno a modelli etici alternativi


circa la cultura della vita e della famiglia


 


            Coordinatore: Cavalieri Lida


             Membri :        Frisina Francesco


                                    Galluccio Francesco


                                     Martello Lillo


                                     Militano Antonietta


                                     Nizzari Vincenzo


                                     Scerra Caterina


                                     Sorace Salvatore


                                     Suor Crotti Bruna


                                     Suor Migliore Maria Ausilia


                                     Tripodi Walter


                        


 Gruppo di lavoro n. 3


 


Aiuto ai ragazzi socialmente e scolasticamente


deboli a livello culturale e aggregativo.


 


          Coordinatore: Ferraro Michele


          Membri:          Don Benedetto Ciardullo 


                                  Balzamà Antonella


                                  Marafioti Alberto   


                                  Pontieri Nicodemo


                                  Suor Rosanna Parata 


                                  Zappia Domenico


                                  Zema Bruno 


 


 Gruppo di lavoro n. 4


 


La comunicazione in una Chiesa


in comunione interpersonale, fra gruppi, mediatica.


 


         Coordinatore:  Salvatore Misiano


          Membri:         Don Ermenegildo Albanese


                                 Don Pietro Gallo


                                 Don Silvio Mesiti 


                                 Garzo Stefano


                                 Martino Paolo


                                 Pettinato Nicola


                                 Todaro Antonio


                                


Gruppo di lavoro n. 5


 


I giovani cattolici della Piana (16-25 anni) :


quale impegno favorire?


Con quali proposte sociali, culturali, religiose?


 


      Coordinatore: Pietropaolo Tommas


      Membri:         Don Cosimo Furfaro   


                              Don Elvio Nocera


                             Don Antonio Spizzica


                             Guerrisi Pasquale


                             Liberti Francesco


                             Raso Sabrina


                             Scaramozzino Gianfranco


                             Varrà Michele           


 


Le relazioni sui lavori verranno presentate  al prossimo CPD del 19 Aprile. Dopo un breve momento di preghiera l’Assemblea chiude i lavori alle ore  20,00.   


    


 


                                                                                                 La Segreteria