News

Celebrazione diocesana della 35° Giornata per la Vita

L’associazione ‘Scienza&vita’, sezione ‘Avv. R. Gambacorta’ di Oppido -Palmi, in collaborazione con l’Ufficio Scuola e l’Ufficio Pastorale della salute della nostra Diocesi, l’Azione cattolica diocesana, il Consultorio familiare diocesano, l’associazione locale dei Medici cattolici ed il Movimento studenti dei giovani di Azione cattolica, hanno organizzato la celebrazione della Giornata della Vita  che si celebrerà sabato prossimo, 2 febbraio, con inizio alle ore 16.30, presso l’Auditorium ‘Famiglia di Nazareth’ di contrada Badia, in Rizziconi. L’importante momento di festa e di riflessione si aprirà con la video-presentazione del Messaggio dei Vescovi e seguirà con il saluto da parte nel nostro vescovo S.E. Mons. Francesco Milito. Inoltre si avrà la gentile presenza della Vice Presidente nazionale del Forum delle Associazioni Familiari, Gianna Savaris SchilhanicK, che approfondirà il Messaggio dei Vescovi alla luce delle attuali dinamiche sociali e politiche che stanno coinvolgendo la famiglia e dei coniugi Vittoria e Giovanni Fortugno della Casa famiglia – Comunità ‘Papa Giovanni XXIII’ di Reggio Calabria, i quali esporranno la loro testimonianza di una famiglia aperta alla vita ed alle varie situazioni quotidiane che interessano i bambini ed i ragazzi nelle nostre realtà territoriali.

Nel corso dell’incontro, che sarà allietato dall’emergente gruppo musicale dei ‘Morgeti Pop’, si potrànno vedere i lavori dei partecipanti al concorso di fotografia sul tema della Giornata dal titolo: “Uno scatto…di vita”. La premiazione del vincitore avverrà con la consegna di una macchina fotografica, mod. REFLEX, offerta dalla Fondazione ‘Francesco Maria Inzitari‘.

Il tema, ‘Generare la vita vince la crisi’, è stato scelto dai vescovi italiani e pubblicato nel Messaggio per la celebrazione della 35Aa Giornata della Vita. Nella nota, si evidenzia come le condizioni di precarietà del momento presente influenzano gravemente la visione della vita ed i rapporti interpersonali, suscitando inquietudine, portando a rimandare le scelte definitive, a ‘fare famiglia’ e, di conseguenza, a rinviare la trasmissione della vita all’interno della coppia coniugale. La crisi del lavoro – dicono i Vescovi – aggrava così la crisi della natalità. Tuttavia, la Chiesa italiana lancia un forte grido e afferma: ‘A fronte di questa difficile situazione, non è né giusto né sufficiente richiedere ulteriori sacrifici alle famiglie che, al contrario, necessitano di politiche di sostegno, anche nella direzione di un deciso alleggerimento fiscale’. C’è, altresì, la necessità di riconfermare il valore fondamentale della vita, riscoprendo il dono della gratuità, come sprono a ‘essere prossimo’ di chi ci sta accanto. E’ questo, in sintesi, anche l’invito rivolto da S.S. Benedetto XVI ad una coppia provata dalla crisi economica che gli domandava ‘Che cosa possiamo fare noi?’. A tale pressante interrogativo il Papa rispose: ‘La famiglia assuma la responsabilità di aiutare un’altra famiglia’ (Intervento alla festa delle testimonianze al parco di Bresso, Giornata mondiale della Famiglia, 2 giugno 2012). La logica del farsi dono, quindi, è certamente un forte antidoto alla crisi del momento attuale e generare la vita è la via da seguire per un futuro sostenibile di un’Italia che desidera fortemente di rinnovarsi credendo ancora che la vita vince…anche la crisi!


Allegati: