News

14/Lug/13

Santa Messa in Capitaneria in memoria dell’equipaggio del Regio sommergibile ‘Acciaio’

    Sabato 13 luglio è stata celebrata nei locali della Capitaneria di porto di Gioia Tauro, da S.E. Mons. Francesco MILITO, Vescovo della Diocesi Oppido M. – Palmi, assistito dal Cappellano del Porto Don Gildo ALBANESE e da Don Antonio NICOLACI, una Santa Messa in occasione del 70° anniversario dell’affondamento del Regio sommergibile ‘Acciaio’ nelle acque del Golfo di Gioia Tauro.
     L’unità da guerra affondò il 13 luglio 1943 a causa di alcuni siluri lanciati dal sommergibile britannico ‘Unruly’. Il repentino affondamento provocò la morte dei 46 militari che costituivano i componenti l’equipaggio.
     In occasione dell’odierna rievocazione, sono stati anche ricordati i militari della Guardia costiera di Genova ed il personale marittimo che alcuni mesi addietro persero la vita a causa del crollo della Torre VTS – Sala Operativa.
     L’iniziativa della cerimonia commemorativa è partita dal gruppo A.N.M.I. di Gioia Tauro ed è stata prontamente accolta dal Comando della Capitaneria di porto di Gioia Tauro che ha messo a disposizione locali, mezzi e personale per celebrare l’anniversario dell’affondamento.
     Dopo la Santa Messa, è stata lanciata in mare, dalla motovedetta CP 827 della Guardia costiera, una corona nel punto in cui il sommergibile è stato affondato. 

Allegati:

Apertura Causa Beatificazione di P. Ludovico Polat

AGENSIR news

Riforma fiscale. Cdm approva, in esame preliminare, il decreto legislativo che ridisegna il sistema delle sanzioni tributarie

Il Consiglio dei ministri ha approvato, in esame preliminare, il decreto legislativo che ridisegna il sistema delle sanzioni tributarie. Si tratta del nono provvedimento attuativo della delega attribuita al governo [...]

Israele e Hamas: testimonianza da Gaza, “nella Striscia gli animali vivono meglio degli uomini”

“Siamo continuamente sotto pressione, non sappiamo quale sarà il nostro futuro. La sensazione è quella che si può morire da un momento all’altro senza che ce ne rendiamo conto”. A [...]