News

28/Set/13

L’incontro di inizio anno scolastico 2013-2014 degli insegnati di Religione Cattolica

        Nel pomeriggio di Mercoledì 25 settembre presso l’Auditorium diocesano in Rizziconi si è svolto il primo incontro di aggiornamento del nuovo anno scolastico per gli insegnanti di Religione.

       Un momento di preghiera ha segnato l’inizio dell’incontro e subito dopo il Direttore dell’Ufficio Scuola e Pastorale scolastica, don Emanuele Leuzzi ha dato alcune indicazioni generali. Ha sottolineato soprattutto che l’insegnante di Religione  è un chiamato e un testimone, esortando gli insegnanti a non dimenticare la dimensione ecclesiale in cui sono inseriti e che deve portarli a non assumere atteggiamenti di rifiuto o di rivalsa nei confronti dell’Ufficio scolastico che cerca sempre di venire incontro nei limiti del possibile alle esigenze di tutti.

     Relatore dell’incontro è stato il dott. Nicola Incampo, docente di Religione cattolica nella scuola secondaria, qualificato esperto delle problematiche di ordine giuridico e amministrativo che riguardano  gli insegnanti di religione per i quali ha pubblicato un Vademecum in cui vengono affrontati tutti gli aspetti giuridici dell’IRC, collaboratore del sito Cultura Cattolica dove appunto cura un servizio  su tale insegnamento.

     Svariate le tematiche affrontate, quella soprattutto della Religione cattolica  che costituisce un insegnamento anomalo in cui un ruolo decisivo è assunto dall’Ordinario diocesano che per tale insegnamento rilascia appunto l’idoneità, con tulle le conseguenze di natura giuridica che discendono da questo principio.

     Altri aspetti trattati quello della mobilità del personale docente di  Religione cattolica e della graduatoria unica regionale degli insegnanti di religione cattolica finalizzata all’individuazione del personale eventualmente in soprannumero sull’organico con chiarimento circa l’assegnazione del 70% del monte ore per i docenti di ruolo e il 30% per gli insegnanti incaricati.

    Dopo la relazione moltissimi sono stati gli interventi degli insegnati che hanno posto diverse domande di chiarimento circa l’assegnazione del credito scolastico e circa le attività alternative. Quesiti cui il relatore ha sempre dato esaurienti risposte con la chiarezza espositiviva e la professionalità che da sempre lo contraddistingue.

    Alla fine il Direttore don Emanuele Leuzzi che nella conduzione dell’Ufficio diocesano di Pastorale scolastica è efficacemente coadiuvato dal Vice Direttore  don Antonio Lamanna, ha presentato ai docenti il programma di aggiornamento del nuovo anno scolastico, invitandoli a partecipare alla convocazione ecclesiale del 4 e 5 ottobre per l’inizio del nuovo anno pastorale.

Diac. Vincenzo Caruso


Allegati:

AGENSIR news

Marcinelle, memoria e monito. Tutele e sicurezza nei luoghi di lavoro

Risuona 262 volte la campana al Bois du Cazier di Marcinelle, nel bacino carbonifero di Charleroi, durante la commemorazione del 66° anniversario della tragedia dell’8 agosto 1956: un incendio sviluppatosi… [...]

Povertà. De Capite (Caritas): “È sempre più facile caderci ed è sempre più difficile uscirne”

“Negli ultimi anni la condizione di molte persone è cambiata. Il fenomeno della povertà, al di là dei dati che tutti conosciamo, è sempre più preoccupante”. A dirlo è Nunzia… [...]