News

Cerchiamo un Progetto serio che porti il sorriso tra la gente

Giovedì 20 febbraio, su invito del vescovo S. E. mons. Francesco Milito, il Servizio Sovvenire ha presentato ai sacerdoti della diocesi il concorso IfeelCud.
Dopo una breve presentazione del vescovo   l’incaricato diocesano, Walter Tripodi, si è soffermato a presentare il concorso Ifeed CUD giunto alla 4° edizione e indetto dal Servizio per la promozione del sostegno economico alla Chiesa cattolica (SPSE) della CEI, in collaborazione con  l’Ufficio di Pastorale giovanile.
Ai sacerdoti è stato ricordato come la raccolta dei CUD nelle parrocchie sia un’attività importante da incentivare ogni anno e con il Concorso diversi sono gli obiettivi che possono essere raggiunti :
 
– la collaborazione tra gli anziani e i giovani;
– sensibilizzazione ai temi del sostegno economico alla chiesa;
 – organizzazione di un gruppo di giovani per una proposta-progetto di esperienza concreta per la conoscenza del mondo del lavoro e del fare.
 
Sono stati ricordati inoltre i bei risultati ottenuti con il concorso Ifeel CUD 2013 che ha visto la premiazione di due scuole della nostra diocesi :
– Il Liceo-Ginnasio ‘S. Paolo’ Oppido M.: 2° classificato nazionale per la raccolta dei CUD. Grazie al premio, consistente in una LIM + ‘. 8.000, è stato realizzato un Laboratorio di Chimica e Fisica inaugurato lo scorso 7 febbraio dal nostro Vescovo.
– Liceo Linguistico Gioia Tauro: 3° classificato nazionale per la  raccolta dei CUD e 1° classificato per video votato. Grazie al premio, consistente in una LIM + ‘.6.000, è stato risistemato un teatro della scuola annesso alla parrocchia che sarà a breve termine inaugurato dal nostro Vescovo. Il video più votato permetterà a 30 alunni e 4 accompagnatori della scuola di fare un viaggio premio a Roma dal 20 al 24 marzo 2014. 
L’incaricato ha presentato quindi il nuovo concorso Ifeel CUD 2014 evidenziando che, quest’anno sarà indirizzato alle parrocchie auspicando che vi siamo in diocesi almeno 4 parrocchie, una per ogni vicaria che si partecipino all’iniziativa. L’incaricato   ha dato inoltre  la sua disponibilità ai parroci per la promozione del Concorso nelle parrocchie e per favorire la costituzione di gruppi di giovani in-formati sui temi del Sovvenire.