News

17/Gen/17

I Giovanissimi e Giovani di Azione Cattolica raccontano il campo invernale vissuto a Camigliatello il 14-15 Gennaio 2017

Il fine settimana tra il 14 e 15 Gennaio scorso, il Settore Giovani dell’Azione Cattolica diocesana ha organizzato un campo invernale dal titolo ‘Verso l’Alto’, prendendo in prestito il motto del Beato PierGiorgio Frassati. Durante la due giorni, i gruppi giovani e giovanissimi delle parrocchie di Cittanova, Gioia Tauro, Palmi, Rizziconi, S. Cristina d’Aspromonte e Varapodio sono stati guidati dai responsabili e dall’assistente, don Emanuele Leuzzi.

Di seguito la testimonianza di Maria Clara:

Un weekend tra crescita spirituale e la neve, un viaggio, se pur brevissimo nel tempo, immenso nei contenuti. Staccando la spina alla vita quotidiana ci siamo lanciati in un weekend di pace, divertimento e tranquillità, abbiamo vissuto ogni secondo pienamente, dal viaggio in autobus fino al momento dei saluti finali.

Ritrovarsi ‘grande’ nei momenti seri e di preghiera, che emanano grandi insegnamenti di vita; ritrovarsi immensamente ‘piccoli’, nel rimanere imbambolati vedendo i fiocchi candidi di neve scendere o nel gioire lanciandosi con lo slittino oppure semplicemente facendo la lotta a palle di neve.

Sono i viaggi come questi che ti fanno sentire viva/o e felice, quelli in cui hai attorno la tua smisurata famiglia e senti di poter essere pienamente te stessa/o, i viaggi importanti in cui in cui ti ritrovi nelle parole di un’altra persona, ti senti compreso e ti arricchisci l’anima.

In tutto il viaggio il Signore Gesù ci ha accompagnati, guidati e protetti, ed è forte il ‘suono’ della sua presenza quando sei veramente immersa in giorni così.

È stato bello vedere come a pranzo e a cena tutta la sala è stata letteralmente travolta dai nostri entusiasmi oppure vedere delle persone ‘non troppo giovani’ ballare le canzoni del loro tempo con allegria.

Un viaggio anche pieno di sorprese, per esempio durante la Messa il momento della pace fatto attraverso ‘gli abbracci del perdono’ o l’attività attraverso la canzone di Ligabue.

In fondo, è bastato un fiocco di neve a ‘scioglierci il cuore’!

L’Ac è da sempre una grande famiglia pronta ad ogni avventura, è felicità in pillole quotidiane ed è proprio da viaggi come questi che ti accorgi quanto ti ha dato e quanto ancora ha da darti.

Abbiamo intrapreso un viaggio ognuno a suo tempo, un viaggio che riprende il nome dal titolo di questa tappa ‘Verso l’alto’ e non abbiamo ancora finito la nostra scalata, abbiamo ancora migliaia di esperienze da vivere e gioie da condividere.

Un aforisma di Anne Carson dice: «L’unica regola del viaggio è: non tornare come sei partito»…Noi siamo sicuramente tornati con qualcosa in più, i bei ricordi.

Maria Clara Restuccia

Allegati:

AGENSIR news

Marcinelle, memoria e monito. Tutele e sicurezza nei luoghi di lavoro

Risuona 262 volte la campana al Bois du Cazier di Marcinelle, nel bacino carbonifero di Charleroi, durante la commemorazione del 66° anniversario della tragedia dell’8 agosto 1956: un incendio sviluppatosi… [...]

Povertà. De Capite (Caritas): “È sempre più facile caderci ed è sempre più difficile uscirne”

“Negli ultimi anni la condizione di molte persone è cambiata. Il fenomeno della povertà, al di là dei dati che tutti conosciamo, è sempre più preoccupante”. A dirlo è Nunzia… [...]