News

15/Mar/17

Peregrinatio Mariae nella comunità parrocchiale di Galatro

‘Il mio Cuore Immacolato sarà il tuo rifugio e la via che ti condurrà a Dio.’

Si è svolta dal 12 al 14 marzo 2017 la Peregrinatio Mariae nella Comunità Parrocchiale di Galatro. La nostra Parrocchia, elevata a ‘Città Mariana’, ormai da anni, grazie alle sue diverse Chiese, Vie, Contrade, Ponti dedicate alla Madonna, ha vissuto questi tre giorni con una forte spiritualità Mariana, con grande attenzione e fede ogni momento che il parroco, don Giuseppe Calimera, con il Consiglio Pastorale parrocchiale ha pensato per i fedeli.

Nei tre giorni di Catechesi don Giuseppe ha avuto modo di riflettere insieme ai suoi parrocchiani durante l’omelia sul Messaggio di Fatima soffermandosi sull’appello che la Madonna a fatto, sulla Fede, sulla Speranza e sulla Preghiera, ricordando a tutti che nella Preghiera in modo particolare noi possiamo incontrare Cristo e fare anche noi l’esperienza del Monte Tabor, avendo cosi anche noi la possibilità di avere volti trasfigurati della Luce di Cristo.

La nostra parrocchia vive ogni anno la Missione Mariana con degli Araldi del Vangelo con la statua della Madonna di Fatima. Quest’anno grazie, al nostro Vescovo, abbiamo potuto vivere l’esperienza dell’Anno Mariano Diocesano come momento forte per le Parrocchie in cui forse, il coinvolgimento maggiore si ha durante la consegna della statua da una parrocchia ad un’altra, come consegna dell’impegno per la continuità della preghiera intensa attorno a Maria.

La nostra Parrocchia ha vissuto due momenti intensi: l’incontro con la Scuole dell’Infanzia, la Scuola elementare e Media in cui si è parlato ai Ragazzi del Messaggio di Fatima e, insieme alla Preside, anche della piaga che a volte è presente tra loro, cioè il bullismo. L’altra esperienza forte è stata la visita della statua della Madonna di Fatima nelle case dei malati. Tanti ammalati, anziani che non possono uscire di casa, alzarsi dal letto hanno potuto avere la possibilità di poter rivolgere a Maria le loro richieste e affidare a Lei le loro sofferenze da offrirle al Suo Figlio Gesù. Tante le lacrime viste, dove ogni ammalato le ha affidate e noi come impegno a pregare per il loro sollievo con la preghiera.

Numerosa la partecipazione alle diverse celebrazioni. Alla fine della Peregrinatio, il parroco ha ringraziato il Vescovo per averci donato l’Anno Mariano Diocesano convinti che esso darà all’intera Diocesi copiosi frutti per un cammino di Santità.

Dopo la celebrazione dell’Eucaristia don Giuseppe, accompagnato dai Portatori e da un gran numero di Fedeli, ha portato la statua alla Comunità di Plaesano dove ad attenderlo vi era il parroco don Antonio Lamanna insieme alla sua numerosa Comunità Parrocchiale. Le due parrocchie vivono dallo scorso novembre un gemellaggio parrocchiale in cui le comunità si sono impegnate a vivere diversi momenti di vita parrocchiale insieme. La consegna della statua della Madonna pellegrina suggella questa unione con la benedizione materna della Vergine di Fatima. A Dio la lode, l’onore e la gloria per tutti i secoli dei secoli.

a cura della comunità parrocchiale


Allegati:

Appuntamenti del Vescovo

Tutti gli appuntamenti

AGENSIR news

Alluvione a Ischia. Parroco Casamicciola: “La Chiesa vicina nella solidarietà e nella preghiera”

Sono otto i morti accertati, famiglie spazzate via dal maltempo che ha colpito Ischia la mattina presto di sabato 26 novembre, e si contano ancora quattro dispersi. Tra le vittime,… [...]

Festival della Dottrina sociale. Mons. Pompili: “Senza la fiducia non si riesce più a guardare con speranza al futuro”

“La fede, che è un grande atto di fiducia, è ciò di cui oggi abbiamo più bisogno per poter affrontare questo tempo. Se ci sentiamo ancora una volta irregimentati in… [...]