News

Peregrinatio Mariae a Laureana – Bellantone – Stelletanone

Grande emozione, ma soprattutto grande devozione, a Laureana di Borrello, per l’arrivo dell’effige di Maria Santissima accolta dai Rev.mi Sacerdoti don Cecè Feliciano e don Gaudioso Mercuri. La Madonna, dopo aver visitato le parrocchie di Serrata e Candidoni, accompagnata dal Parroco don Carmelo Surace, è giunta presso la comunità di Laureana alle ore 18.00. Nella Diocesi di Oppido M. Palmi, La ‘Peregrinatio Mariae’ ha avuto inizio, il 9 gennaio 2017,  a partire dalla Cattedrale Santuario ‘Maria SS. Annunziata’ dove il Vescovo Mons. Milito, ha voluto rimarcare l’importanza spirituale di questo momento come un’ opportunità da cogliere che certamente produrrà frutti di conversione.

La ‘Peregrinatio Mariae’, nelle varie forme in cui tradizionalmente viene proposta, è una di quelle classiche manifestazioni del ricchissimo tesoro della pietà popolare. Possiamo tranquillamente rintracciarne le sue profonde radici nella storia delle nostre comunità.L’immagine di Maria ci invita ad aprire gli occhi dell’anima per vedere quella ‘Signora sempre più bella’ così ha esclamato  Giacinta,  una dei tre pastorelli a cui la Madonna apparve, a Fatima nel 1917,  per sei volte. Insieme a Giacinta  c’erano anche  Francesco e Lucia  che custodì i tre segreti ricevuti dalla Signora.

Ciò che i sacerdoti delle comunità di Laureana hanno voluto fortemente rimarcare durante le celebrazioni mariane, è l’invito alla conversione, alla preghiera, al silenzio, ma particolarmente la riscoperta del servizio come valore da apprendere guardando a Maria. Servi di Dio e dei fratelli, con passione e zelo, aperti alla misericordia. Il periodo quaresimale è  da sprono a tutti i fedeli a vivere e a seguire i consigli evangelici. «Fate ciò che Lui vi dirà» fu infatti proprio ciò che  Maria stessa disse alle nozze di Cana. Maria ci insegna a essere completamente disponibili alla Volontà divina, anche quando è misteriosa. Per questo Ella è per noi tutti grande maestra di fede.

Maria è creatura profondamente umile, è la creatura che più ha conosciuto Dio ed è per questo che è difficile parlare della nostra Madre Celeste, perché siamo tutti troppo impastati di orgoglio, di quell’orgoglio che  non ci permette di capire fino in fondo Maria, di capire quello che Dio ha scritto attraverso Maria, perché Maria è un’opera di Dio.

Santa Madre Teresa di Calcutta diceva sempre:  «Sono come una piccola matita nelle Sue mani», ma se impedisce alla mano di scrivere la matita non serve a niente.

Ecco, Maria ha lasciato che la mano di Dio scrivesse!

Giornate intense, dunque, per tutti i fedeli di Laureana, Bellantone e Stelletanone, che da sabato 18 cominciano a respirare quel messaggio di tenerezza lasciato da Maria ad ogni figlio che anela a Dio. Già alle ore 18.00, è stata celebrata l’Eucaristia, partecipata da centinaia di fedeli accorsi per venerare Maria, e dall’associazione ASSIPROMOS.

 Alle 21.30 l’esposizione del SS. Sacramento alla quale è seguita la veglia di preghiera animata dai giovani. Domenica alle ore 11:00 la celebrazione della Santa Messa e la recita dell’atto di affidamento a Maria. Alle 18:30, don Gaudioso Mercuri ha tenuto una catechesi biblica sul ‘Mistero della Visitazione’.
I tre bambini vennero chiamati da Maria ad un grande impegno: volete offrirvi a Dio in espiazione dei peccati? Il Cuore Immacolato di Maria era ed è afflitto dai peccati del mondo: la causa di tutti i mali è il peccato,  le guerre, le violenze, le truffe. Ognuno di questi eventi ha radice nel peccato degli uomini. In questo modo, mentre si va contro l’amore di Dio e c’è un vuoto lasciato dal male commesso,  la via di salvezza è Cristo, che ripara la mancanza d’amore degli uomini,  siamo avvolti dall’amore di Dio e Maria ci invita a non rifiutare questo Amore, ad accoglierlo! Eccomi sono la serva del Signore: è il momento più alto della libertà di Maria.

Un momento di particolare intensità spirituale, sarà la visita mariana presso la casa circondariale di Laureana. Lunedì 20 Marzo, invece, dopo i vari momenti di preghiera con bambini e giovani delle scuole e del catechismo, la Peregrinatio Mariae continuerà verso  Bellantone, dove  sarà accolta da tutti i fedeli alle ore 18:00 e si concluderà a Stelletanone nel pomeriggio di mercoledì, per partire poi alla volta di Anoia.



Allegati: