News

La Festa di San Giuseppe a Taurianova

La novena in onore di San Giuseppe quest’anno ha coinciso con il periodo quaresimale, iniziando il 10 marzo con le Quarant’ore di Adorazione Eucaristica, tre giorni di intensa preghiera personale e comunitaria. La S. Messa serale, anticipata dal S. Rosario di San Giuseppe e dalle litanie del Santo, ha avuto come filo conduttore pensieri di meditazione tratti dall’Esortazione Apostolica postsinodale di Papa Francesco sul matrimonio e la famiglia ‘Amoris Laetitia’.

La liturgia della festa religiosa di San Giuseppe è stata celebrata lunedì 20 febbraio con tre Sante Messe di cui quella serale in forma solenne, essendo il 19 marzo III domenica di Quaresima.

«Di San Giuseppe conosciamo poco», spiega don Cosimo ai bambini durante la messa delle 10,30, «il Vangelo ci parla poco di quest’uomo ma sappiamo con certezza che egli era un ‘uomo giusto’, era cioè capace di compiere la giustizia, di non sbagliare. Giuseppe era un ‘uomo di grande fede’ perché credeva in Dio totalmente, era dotato di una fede così grande da rinunciare al suo progetto di vita per abbracciare la volontà di Dio sposando Maria e accettando di essere il padre di Gesù. Dio lo scelse perché fosse il Padre umano del suo unico figlio ed Egli accolse quel bambino come se fosse suo. Giuseppe, con la sua vita, oggi ci insegna ad essere giusti e a credere fermamente in Dio».

Tutta la comunità parrocchiale ama il suo Santo Patrono e lo onora con impegno, dedizione e grande coinvolgimento. Anche il Comitato che ogni anno si adopera affinché tutto si svolga secondo le consuetudini popolari, come gli appuntamenti irrinunciabili della Sagra dei dolci fatti in casa; ‘U ciciari i San Giuseppi’ legumi cotti secondo antica ricetta; l’irrinunciabile Sagra delle Crespelle.

Il clima di festa, tra le luci e l’arte pirotecnica, ha fatto da cornice agli stand allestiti per l’occasione dai ragazzi dell’Azione Cattolica e dalle volontarie Caritas. Novità di quest’anno ‘Oratorio on the road’ lo stand gastronomico organizzato dagli adulti di Azione Cattolica che hanno preparato i piatti tradizionali della cucina tipica calabrese.

La sera del 18 marzo si è svolta ‘Parrocchia in Festa’, iniziativa di intrattenimento da parte dei gruppi parrocchiali con uno spettacolo curato dagli educatori di Azione Cattolica intitolato ‘Il Circo’ e a seguire il Coro dei piccoli con alcune canzoni dello Zecchino d’oro.

La sera del 19 marzo l’esibizione di un gruppo musicale ha chiuso i festeggiamenti civili.

Maria Papa



Allegati: