News

‘Abiterai la terra’. Evento di formazione per adulti di Azione Cattolica a Gambarie

L’estate è tornata più impetuosa che mai e nell’aria diocesana si respira già qualcosa di molto speciale! Non sono solo le luci calde, il suono delle cicale e il fruscio dei campi di grano che conducono le ore ai profumi freschi e briosi del mattino, ma è la ventata di novità, calda e penetrante,  che presto riscalderà i soci di tutta  l’AC al completo. È l’arrivo della bella stagione, e i colori azzurri del cielo appaiono ancora più vivi, rafforzati dai raggi gialli dell’immenso sole (che ben conosciamo) che solcano il cielo e scandiscono ben tre momenti di formazione importantissimi  per i tre settori di AC: Dal week end Adulti, ai campi scuola ACR e del Settore Giovani.

Il primo dei tre grandi appuntamenti ha visto protagonista il settore Adulti, con un week end formativo a Gambarie d’Aspromonte, nei giorni 1 e 2 Luglio, presso il Grande Albergo Gambarie Casa Emmaus. Un breve week end, ma grande e ricchissimo di contenuti, iniziato sabato 1° Luglio alle ore 16:00 con l’arrivo e l’accoglienza in Albergo e con la presentazione del tema scelto per l’evento dal Centro Nazionale: ‘Abiterai la terra’. Tematica scelta in riferimento al sussidio: ‘Abiterai la terra, commento all’enciclica «Laudato si’»’. Un sussidio contenente anche il testo integrale di papa Francesco da cui  trae ispirazione e che raccoglie diversi aspetti e vedute in merito all’ecosistema, alla cura del creato e all’ecologia.

Tematiche queste affrontate e discusse egregiamente dal Relatore Giuseppe Notarstefano, Vice Presidente Nazionale Adulti di Azione Cattolica, invitato per l’occasione dal Presidente Diocesano Gaetano Corvo, dall’Assistente Adulti e Unitario Don Antonio Spizzica e dall’equipe Adulti che ha organizzato il week end. Giuseppe Notarstefano, peraltro, tra gli autori del testo in questione, ha iniziato la sua relazione partendo dall’ecologia nel nostro territorio, un territorio insano poiché insana oggi è l’interiorità dell’uomo, e trova soluzione soltanto in una vera e propria conversione ecologica, come propone la grande riflessione del ‘Laudato si’ di Papa Francesco, ossia far conoscere il più possibile le sfide del nostro tempo e il cambiamento soprattutto. Tanti gli interventi e tante le opinioni dei presenti, interessati innanzitutto dalle problematiche del nostro territorio, dalla natura ormai deturpata e imbruttita, ai problemi di lavoro.

Importantissimo e consistente anche l’intervento del Vescovo Mons. Francesco Milito, presente nelle due giornate, e sempre partecipe agli eventi di AC, il quale, con tono autorevole e corposo ha difeso fortemente la classe lavoratrice della piana, che ogni giorno combatte con le avversità della società ormai al degrado. «La natura è la prima casa – ha esordito il Vescovo – non bisogna parlare di idee, ma cambiare il modo di essere e di vivere come insegna l’Azione Cattolica’. Questi gli argomenti più affrontati, e che trovano compimento solo nell’Amore, quell’Amore che gli adulti di AC hanno poi evidenziato nelle attività più leggere e rilassanti proposte per allietare i presenti durante le pause, tra canti, risate e tantissima voglia di vivere e riscattare la nostra amata terra. La terra è nelle nostre mani, noi siamo la terra e noi la cura e la custodia.

Antonino Nucifora


Allegati:

AGENSIR news

La presenza di Gesù l’unica cosa necessaria per superare le prove della vita

“Lo presero con sé, così com’era, nella barca”. Con questa affermazione, apparentemente di poco conto, l’evangelista Marco introduce il lettore nella parabola della tempesta sedata. Il fatto che Gesù venga… [...]

Rifugiati. Caritas Italiana: “Il conflitto israelo-palestinese e la tragedia di un popolo esule”

Un dossier con dati e testimonianze per ripercorrere la storia del conflitto israelo-palestinese raccontato dalla prospettiva dei rifugiati palestinesi. Si intitola “Una vita da rifugiati. Il conflitto israelo-palestinese e la… [...]