News

Il gruppo Masci 1 di Rosarno installa tre defibrillatori nell’ambito del progetto ‘Città cardio-protetta’

Domenica 14 gennaio, il gruppo ecclesiale Masci 1 (Movimento adulti scout cattolici italiani) della parrocchia ‘San Giovanni Battista’ in Rosarno ha installato tre defibrillatori nei luoghi più strategici della città: via Nazionale sud, Piazza Duomo e Piazza Santi Cosma e Damiano. La posa degli strumenti salvavita è avvenuta anche alla presenza del parroco e Vicario generale della nostra Diocesi, don Pino Varrà, e del responsabile regionale del Masci, Antonio Pallone. L’iniziativa è il seguito di un progetto iniziato dai soci adulti del Movimento scout dal titolo ‘Rosarno: città cardio-protetta’.

 

«Abbiamo cercato di individuare luoghi centrali – afferma il magister responsabile del gruppo Antonio Penna – e allo stesso tempo più facili da raggiungere in caso di eventuale necessità. I defibrillatori sono stati dislocati così da iniziare coprire almeno le zone più dense di popolazione. Inoltre gli apparecchi sono stati sistemati in luoghi videosorvegliati. Il progetto non termina, sicuramente continueremo nella sensibilizzazione di un grave problema come l’arresto cardiaco, che può essere limitato nei danni proprio questi apparecchi salvavita. Puntiamo certamente a fare di più anche se oggi si scrive una tappa importante per la nostra associazione ma prima di tutto per la salute dei cittadini».

In collaborazione con il Corpo italiano di soccorso dell’Ordine di Malta (Cisom), il gruppo Masci ha dapprima raccolto i fondi necessari per l’acquisto, grazie anche alle donazioni di tanti privati e in concomitanza ha fatto si che oltre cinquanta persone prendessero parte al corso di primo soccorso specializzandosi nell’utilizzo dei defibrillatori.

I componenti del Masci hanno saputo cogliere uno dei tanti  bisogni odierni in ordine alla sicurezza e alla salute. Anche questo significa ‘lasciare il mondo migliore di come lo si trova’ come diceva il fondatore scout Baden-Powell.


Allegati:

AGENSIR news

“Zan” Bill and the Vatican Note. Mirabelli: “Freedom rights, not privileges, is what must be guaranteed”

Freedom rights, not privileges, is what deserves protection. Cesare Mirabelli, President Emeritus of the Constitutional Court, commented on the Vatican’s note regarding the “Zan” bill against homotransphobia. The purpose of… [...]

Ddl Zan e nota Vaticano. Mirabelli: “Diritti di libertà da garantire, non privilegi”

Diritti di libertà da garantire, non privilegi. Così Cesare Mirabelli, presidente emerito della Corte costituzionale, commenta la nota vaticana a proposito del ddl Zan in materia di omotransfobia. Un passo… [...]