News

L’Orchestra di fiati di Oppido Mamertina ei esibisce al GenFest 2018 e all’Angelus di papa Francesco

I giovani dell’Orchestra di fiati ‘Giuseppe Rechichi’ di Oppido Mamertina hanno tenuto, venerdì 23 febbraio, un applauditissimo Concerto presso l’imponente Auditorium del Centro Congressi Internazionale ‘Centro Mariapoli’ di Castelgandofo, nota Città laziale, residenza estiva dei Papi.

E proprio all’ombra del Palazzo Apostolico, i giovani musicisti dell’Orchestra oppidese, nata nel 2009, hanno offerto un riuscito spettacolo musicale ad un pubblico di più di 1700 persone, nel contesto delle attività realizzate dal Movimento internazionale dei Focolarini in preparazione del Genfest che si terrà a Manila nella prossima estate.

L’Orchestra, magistralmente guidata dal M° Stefano Calderone, ha eseguito numerosi brani del repertorio classico e moderno ed ha sostenuto l’ottima performance del noto tenore di fama internazionale Romolo Tisano; della bravissima ed emergente soprano Maria Antonietta Corradino di San Giorgio Morgeto e della cantante neomelodica napoletana Maria Fucci. Il ben congegnato alternarsi dei canti e dei pezzi d’opera ha entusiasmato il folto publico presente nella gremitissima e vasta sala già sede delle udienze pontifice.

Nella giornata di sabato 24 febbraio, i giovani dell’Associazione ‘Valle delle saline’ hanno sfilato per le vie della cittadina mentre domenica mattina hanno allietato con le loro armoniche note l’attesa dei fedeli che, in Piazza San Pietro in Vaticano, aspettavano l’inizio del tradizionale Angelus del Papa a mezzogiorno di ogni Domenica. Guidati dal M° Calderone e accompagnati dai loro genitori e dal parroco della Cattedrale oppidese don Letterio Festa, i giovani musicisti sono stati più volte applauditi dalle centinaia di persone presenti sulla piazza.

Ma la gioia più grande è stata raggiunta grazie al saluto che lo stesso Papa Francesco ha rivolto alla banda municipale ‘Francesco Cilea’: «Saluto i giovani dell’Orchestra di Oppido Mamertina», ha detto con il bene noto tono paterno il Pontefice, suscitando l’incontenibile entusiasmo dei musicisti Mamertini. Al termine dell’Udienza, improvvisando varie musiche popolari i ragazzi hanno suscitato la viva simpatia dei presenti, molti dei quali turisti e stranieri terminando così in armonia l’entusiasmante eperienza musicale e culturale che fa onore al nostro Territorio.

 


Allegati:

AGENSIR news

Ddl Zan. Cei: “Serve un dialogo aperto e non pregiudiziale”

La Segreteria di Stato vaticana “auspica che la parte italiana possa tenere in debita considerazione le argomentazioni e trovare così una diversa modulazione del testo continuando a garantire il rispetto… [...]

Corridoi umanitari, arrivati oggi 45 profughi dal Niger. Tra loro 22 bambini

E’ il secondo corridoio umanitario proveniente dal Niger ma il primo in tempo di riaperture e nuove speranze per la fine della pandemia. Si tratta di 45 profughi di otto… [...]