News

17/Set/19

Don Domenico Cacciatore nuovo Amministratore Parrocchiale della Parrocchia “”Santi Nicola e Biagio” in Scido

 

Sera del 5 settembre la Comunità parrocchiale di Scido ha accolto don Domenico Cacciatore per la sua immissione come Amministratore parrocchiale della Parrocchia “Santi Nicola e Biagio” in sostituzione di don Fortunato Sciglitano, nominato parroco delle Parrocchie del Comune di Laureana e Candidoni.

La solenne concelebrazione nella chiesa gremitissima è stata presieduta dal nostro Vescovo Mons. Francesco Milito in presenza di numerosi sacerdoti, diaconi e dei fedeli provenienti anche dalle parrocchie di Rosarno e San Giorgio Morgeto.

Nell’omelia il Vescovo ha spiegato, come il giorno prima a Sitizano, il senso della nomina di Amministratore parrocchiale per un sacerdote giovane che gradualmente ma come se già fosse parroco, perché ritenuto idoneo a questo incarico, inizia a lavorare con la possibilità nel giro di pochi anni di passare all’incarico di parroco. Un compito che sarà ancor più facile se tra don Domenico e i fedeli si instaura un clima di accoglienza, comprensione reciproca e collaborazione.

Prendendo spunto dalla lettura del Vangelo il Vescovo ha esortato don Domenico ad avventurarsi in questo nuovo lavoro fidandosi pienamente, perché è in essa il segreto del successo, della Parola del Signore che invita, nonostante una notte infruttuosa, a gettare le reti e a prendere il largo per diventare “pescatori di uomini”.  Il Vescovo nella memoria di Santa Teresa di Calcutta ha poi augurato a don Domenico di essere sorretto dal suo stesso spirito di donazione, nel servizio umile e accogliente soprattutto verso gli ultimi e i lontani.

Prima della benedizione finale don Domenico nel suo intervento dopo aver fatto suo il saluto augurale di san Paolo agli Efesini “La pace, la carità e la fede da parte di Dio Padre e del Signore nostro Gesù sia con tutti voi” ha ringraziato il Signore che lo chiama a questo impegno nonostante la giovane età, il Vescovo per la scelta e la fiducia riposta in lui, don Fortunato Sciglitano, tutti i presenti e i suoi familiari.

Ha affermato quindi che la sua volontà, il suo unico scopo è quello di camminare con i fedeli della Parrocchia seguendo Gesù nella strada della comunione, nella strada del perdono, nella strada del sacrificio fatto con gioia, nella strada della sincerità, dell’autenticità e nella strada della preghiera, mettendosi totalmente a loro servizio.

Chiedendo a tutti di stargli vicino nella collaborazione e ponendo il suo mandato sotto il manto della Madonna della Catena e di san Biagio, patrono della Parrocchia, ha chiesto al Signore di donargli “un cuore grande, capace di amare, capace di custodire capace di accogliere tutti: piccoli e giovani, adulti e anziani, sani e ammalati, credenti e non credenti”.

A don Domenico gli auguri perché il Signore lo sostenga nella sua nuova missione e realizzi tutte i suoi desideri e le sue aspettative.

Cecè Caruso


Allegati:

Apertura Causa Beatificazione di P. Ludovico Polat

AGENSIR news

Riforma fiscale. Cdm approva, in esame preliminare, il decreto legislativo che ridisegna il sistema delle sanzioni tributarie

Il Consiglio dei ministri ha approvato, in esame preliminare, il decreto legislativo che ridisegna il sistema delle sanzioni tributarie. Si tratta del nono provvedimento attuativo della delega attribuita al governo [...]

Israele e Hamas: testimonianza da Gaza, “nella Striscia gli animali vivono meglio degli uomini”

“Siamo continuamente sotto pressione, non sappiamo quale sarà il nostro futuro. La sensazione è quella che si può morire da un momento all’altro senza che ce ne rendiamo conto”. A [...]