News

Al via il Corso per Operatori di Centro d’ascolto, promosso dalla Caritas Diocesana in collaborazione con Caritas Italiana”Chiesa in Ascolto”

Il 18 Ottobre u.s. presso la Casa del Laicato di Gioia Tauro, ha avuto inizio il Corso di formazione per Operatori del Centro d’Ascolto dal titolo “Chiesa in Ascolto”.

Il titolo suggestivo sta a significare la presenza della Chiesa accogliente che sa ascoltare il grido del povero e di colui che ha bisogno, un lavoro di fondamentale importanza vicino alla gente ed estremamente concreto che necessità di una formazione specifica per rispondere alle necessità di chi vive in una condizione di disagio.

Il corso che si attuerà per il prossimo anno pastorale, è rivolto a nuovi operatori parrocchiali che desiderano partecipare all’esperienza del Centri d’Ascolto . Strutturato in 11 incontri formativi , si articolerà in una prima fase prevalentemente teorica volta a definire le modalità e le tecniche dell’ascolto; ed una seconda pratica, che metterà a diretto contatto con chi già opera da volontario dell’ascolto nei contesti della Comunità Parrocchiale.

Le lezioni saranno tenute dai formatori di Caritas Italiana e dall’esperto per la formazione nonché membro dell’equipe  della Caritas Diocesana di Oppido Mamertina- Palmi Prof. Antonino Parisi.

Gli ascolti che si svolgeranno prevalentemente presso la sede della Casa del Laicato sita in Gioia Tauro e nelle sedi periferiche individuate, consentiranno  di fare una mappatura dei bisogni emergenti sul territorio.

Le figure professionali altamente qualificate e gli operatori volontari, completeranno il percorso di formazione già intrapreso, in particolare relativamente all’utilizzo di OsPoWeb e al dossier sulla povertà.

I futuri formatori sono stati accolti dal Diacono nonché Vice-direttore della Caritas Diocesana Don Michele Vomera , il quale in una breve ma intensa introduzione, ha sottolineato l’importanza di formare in maniera specifica coloro i quali svolgono un’attività così delicata con l’utenza che si rivolge presso i Centri d’Ascolto, che spesso basandosi su percorsi improvvisati corrono il rischio di inficiare la qualità della relazione.

La formazione  diventa quindi è elemento importante su cui investire  e diventa altrettanto importante creare una rete di rapporti solidali per ridare luce a coloro che affrontano momenti bui nel proprio cammino.

Dott.ssa Noemi Trimarchi


Allegati:

AGENSIR news

“Zan” Bill and the Vatican Note. Mirabelli: “Freedom rights, not privileges, is what must be guaranteed”

Freedom rights, not privileges, is what deserves protection. Cesare Mirabelli, President Emeritus of the Constitutional Court, commented on the Vatican’s note regarding the “Zan” bill against homotransphobia. The purpose of… [...]

Ddl Zan e nota Vaticano. Mirabelli: “Diritti di libertà da garantire, non privilegi”

Diritti di libertà da garantire, non privilegi. Così Cesare Mirabelli, presidente emerito della Corte costituzionale, commenta la nota vaticana a proposito del ddl Zan in materia di omotransfobia. Un passo… [...]