News

Anoia, una comunità benedetta

Nella giornata del 30 giugno la benedizione di Papa Francesco ha raggiunto spiritualmente la comunità di Anoia fin da Roma, dove, giunte tra le braccia del Parroco Don Giuseppe Calimera e del Diacono Don Michele Vomera sono state benedette le corone della Madonna del Carmelo e di Gesù Bambino della Chiesa di San Nicola Vescovo di Anoia Inferiore e il nuovo Stellario della Madonna dell’Assunta della Chiesa di San Sebastiano Martire di Anoia Superiore.

Le corone della Madonna del Carmelo, in argento, hanno una valenza doppiamente radicata nel cuore dei fedeli in quanto vennero a loro tempo acquistate a devozione della Madonna dal compianto Don Adriano Raso; successivamente vennero sostituite da nuove corone ma per desiderio di Don Giuseppe sottoposte ad un processo di restauro, grazie all’offerta di una famiglia anoiese, di rientro da Roma verranno riposizionate sul capo della Madonna e di Gesù Bambino nella giornata del 6 luglio.

Lo Stellario per la Madonna dell’Assunta invece è di nuova produzione, realizzato totalmente a mano dall’orafo Spadafora di San Giovanni in Fiore come risultato della donazione dell’oro offerto dai fedeli. Si compone di dodici stelle dalla forma richiamante dei fiori uniti tra loro da tralci di ramoscelli di ulivo che plasmano al valore del sacro quello dell’”appartenenza” nello specifico della risorsa “terra” che detiene grande centralità nello sviluppo economico della città nel corso del tempo. Lo Stellario adornerà il capo della Madonna dell’Assunta il 9 agosto durante una celebrazione presieduta dal Vescovo Francesco Milito.

Le corone e gli stellari simboleggiano da sempre la regalità della Madonna e attraverso l’oro o le offerte donati dai fedeli si ripone in Lei tutta la fede ed il desiderio di un abbraccio filiale intriso di devota preghiera, quello a cui la Regina del cielo e della terra risponderà sempre con amore di madre. Come lo stesso Papa Francesco raccomanda: “Affidiamo a Maria tutto ciò che siamo, tutto ciò che abbiamo e così riusciremo ad essere uno strumento della misericordia di Dio per i nostri familiari, i nostri vicini ed amici”.

Lina Maiolo


Allegati:

AGENSIR news

Hanno vinto gli atleti. E Olimpiade sia!

Ci siamo, finalmente il 23 luglio 2021 è giunto, con il suo carico di sogni, speranze e sudore. Tokyo e la sua notte saranno illuminate dal braciere olimpico che brucerà… [...]

Lettera ad Elia Viviani e a Jessica Rossi

Carissimi Elia e Jessica, spero che abbiate dormito stanotte e che, nei vostri sogni, abbiate visto in anteprima la scena che noi vedremo in diretta stasera: due atleti che, insieme,… [...]