News

La seconda Giornata dell’Assemblea Diocesana

Si è svolta presso l’Auditorium diocesano in Rizziconi, nel contesto del 1° Sinodo Diocesano 2020-2022, la seconda Giornata dell’Assemblea diocesana che ha permesso di riflettere su uno degli aspetti più urgenti e delicati dell’azione pastorale della Diocesi: la famiglia. Per questo la preghiera iniziale è stata rivolta alla Santa Famiglia di Nazareth perché renda le nostre famiglie luoghi di comunione, autentiche scuole di Vangelo e piccole Chiesa domestiche.

Don Domenico Loiacono, Segretario generale del Sinodo Diocesano ha introdotto i lavori dedicati nella 1ª Sezione alla recezione e riconsegna del questionario proposto nei mesi estivi da parte del Gruppo diocesano di lavoro costituito proprio per l’animazione dell’Anno “Amoris Laetitia” della famiglia, ringraziando quanti hanno collaborato alle risposte, parroci,  diaconi permanenti, religiosi, sinodali, membri del Consultorio familiare e membri della Pastorale familiare, i 30 intervistatori e il Gruppo di animazione.

Il prof. Franco Greco ha proceduto poi a illustrare sinteticamente i risultati del questionario-intervista che sono confluiti in un opuscolo ben strutturato ed esteticamente molto bello consegnato a tutti i partecipanti.

Partendo dalla domanda di fondo “Conosciamo i problemi delle nostre famiglie?”  il relatore ha voluto richiamare tutti alla necessità di una maggiore presa di coscienza del problema “famiglia”, perché il bene della famiglia è decisivo per il futuro del mondo e della Chiesa, invitando per questo a chiederci per prima cosa se stiamo perdendo il contatto con il territorio e, considerato che si sta consumando un progressivo allontanamento della società dalla parrocchia, auspicando in tutta la Chiesa una conversione missionaria, non fermandosi ad un annuncio teorico e sganciato dai problemi delle persone.

Perché la Parrocchia sia un luogo di condivisione dei problemi occorre mettere in atto azioni di vicinanza e di incontro vero con le persone. In tal senso di fondamentale importanza sarebbe nelle Parrocchia la presenza del gruppo famiglia, cogliendo la positività della buona percentuale di famiglie disposte a fare un cammino di fede.

La constatazione poi che la parrocchia non è più un punto di riferimento deve essere di sprone a mettere in atto iniziative per offrire spazi di accompagnamento e di assistenza su questioni connesse alla crescita dell’amore, al superamento dei conflitti e all’educazione dei figli. È necessaria, per questo, una Chiesa che si fa compagna di strada considerate anche alcune urgenze emerse: le famiglie in crisi, la crisi dei valori del matrimonio cristiano, le dipendenze, i migranti, l’omosessualità, situazioni tutte che richiedono che la Chiesa sia vicina e attenta perché in questi momenti “occorre creare spazi per comunicare cuore a cuore” (Amoris Laetitia 234).

Ampio spazio è stato dato, a questo punto, agli interventi dei presenti che in numero elevato sono intervenuti esponendo il loro punto di vista, talvolta di consenso, talvolta di riserva, sulla relazione, comunque espressione tutti del desiderio di dare il proprio apporto costruttivo in spirito di dialogo e comunione.

La 2ª Sessione, guardano in prospettiva al Secondo Anno del Sinodo Diocesano, è stata dedicata al cronoprogramma, a cura della Segreteria Generale del Sinodo, su tempi, contenuti e metodologia dei lavori, illustrati con dovizia da don Domenico Loiacono.

Il Vescovo Mons. Francesco Milito concludendo i lavori ha manifestato il suo compiacimento perché tutti hanno avuto la possibilità come Chiesa di parlare nel questionario la cui origine è chiaramente da ritrovarsi nel primo punto dell’Esortazione Apostolica Amoris Laetitia. Ha invitato poi, considerata l’importanza del problema famiglia, quanti lo desiderano a proporsi come gruppo di studio in vista delle domande del Sinodo sulla famiglia per arrivare poi alle Proposizioni del medesimo che siano proprio “proposizioni della famiglia. Ha ringraziato infine il Signore che sta benedicendo gli sforzi della nostra Chiesa locale per un’esperienza che è veramente un “Camminare nella Verità”.

Ufficio Comunicazioni Sociali


ANNO “FAMIGLIA AMORIS LAETITIA”
Commissione Diocesana.

Commissione per animazione dell’Anno in Diocesi:
– Mons. Giuseppe DEMASI, Vicario Episcopale per la famiglia e i problemi sociali.
– Sac. Antonio MESSINA, Direttore Ufficio Pastorale famigliare.
– P. Antonio SANTORO, Responsabile Oasi della Misericordia.
– Sac. Domenico Loiacono, Segretario Generale del Sinodo.
– Sr Tina CARBONE, Direttrice Ufficio Scuola IRC.
– Francesco GRECO, Consultorio familiare diocesano.

SCARICA IL PDF INDAGINE SULLA FAMIGLIA



Assemblea Diocesana 24 Settembre 2021





Photo: Lamorfalab Studio Creativo

Clicca qui per consultare la gallery su Flickr

AGENSIR news

Settimana sociale. Mons. Santoro: “La Chiesa ha bisogno di rinnovarsi dando ascolto a tutti”

(da Taranto) “Imparando sempre meglio ad unire le nostre forze nel prossimo futuro possiamo veramente diventare un popolo in cammino in grado di aiutare il nostro Paese nella delicata transizione… [...]

Giornata mondiale delle Nazioni Unite. Mons. Giordano Caccia (osservatore permanente Santa Sede): “La mia diplomazia di prossimità”

(da New York) La diplomazia di mons. Gabriele Giordano Caccia, arcivescovo e osservatore permanente della Santa Sede alle Nazioni Unite, è una “diplomazia di prossimità”. L’hanno provato gli anni di… [...]