News

XIII Sessione del Sinodo Diocesano – La Chiesa in ascolto – Conversione – La Chiesa che annuncia

Si è svolta il 10/12/2021 nelle aule sinodali della Parrocchia San Gaetano Catanoso in Gioia Tauro la XIII Sessione del 1° Sinodo Diocesano “Camminare nella Verità”, iniziata con un momento di preghiera in cui i membri sinodali si sono portati idealmente davanti a Gesù Eucaristia chiedendogli di “diradare nebbie, fugare ombre, aprire luminosi varchi per proseguire ferventi il cammino sinodale”. In questa sessione sono state votate ben 39 proposizioni vertenti sull’Annunzio e sulla Catechesi: Chiesa, quindi “in ascolto dei segni dei tempi e del nostro territorio”, Chiesa “che annuncia sulla solida roccia della Parola, nella vivente tradizione dei Padri e del Magistero”.

Il Segretario Generale del Sinodo don Domenico Loiacono ha poi introdotto i lavori presentando il Sussidio Sinodo 31, sulla 75ª Assemblea Generale Straordinaria della CEI sul cammino sinodale delle Chiese in Italia, che guarda, appunto, ad una Chiesa sinodale, che, camminando insieme, “potrà imparare quali processi possono aiutarla a vivere la comunione, a realizzare la partecipazione e ad aprirsi alla missione”.

Ha presentato, poi, il Sussidio Sinodo 32 sui lavori dei Circuli Minores sulle proposizioni 6-44 con l’esito delle votazioni parziali e finali.

I membri sinodali, guidati da Filippo Andreacchio, hanno, quindi, proceduto alla votazione del testo delle proposizioni, su “La Chiesa in ascolto”, ascolto, che è la forma attraverso la quale Dio stesso si apre e si dona al suo popolo, stile di Dio che comporta un’apertura che vada oltre il proprio recinto, per stabilire relazioni autentiche, vive, cordiali e rispettose con le persone, rendendo visibile l’Amore e l’Unità secondo il volere di Dio. Ampio spazio nelle proposizioni votate è stato dato alla Catechesi, ambito di fondamentale importanza per la vita di fede, con l’auspicio che i catechisti siano soprattutto testimoni-accompagnatori dei ragazzi e anche degli adulti. A livello di formazione le proposizioni votate sottolineano come occorra promuovere una conversione pastorale nella nostra Diocesi, configurando la pastorale secondo il modello dell’Iniziazione Cristiana che permette di arrivare alla maturazione di fede dei membri delle comunità e soprattutto di integrare tra loro le varie dimensioni della vita cristiana, e proporre itinerari che coinvolgano le famiglie. A tal proposito le proposizioni che danno risalto alla catechesi agli adulti, prendendo atto che per questo non si può prescindere dalle famiglie, invitano l’Ufficio Catechistico Diocesano in collaborazione con l’Ufficio Pastorale Diocesano della Famiglia a predisporre itinerari di formazione cristiana che coinvolgano le famiglie. Le proposizioni sono state tutte approvate a larga maggioranza.

Il Vescovo, S.E. Mons. Francesco Milito, nel suo intervento finale, ha ringraziato tutti i membri per l’impegno profuso, dicendosi contento anche per i “non placet” di alcuni membri che testimoniano l’importanza del confronto su tematiche vitali per la nostra Chiesa locale. Ha poi invitato i membri a proseguire il cammino con lo stesso impegno anche in vista dell’esame delle prossime proposizioni che riguarderanno la Liturgia, perché la Catechesi evangelizza e forma, ma la Liturgia fonda la vita della Chiesa e quindi bisognerà essere particolarmente attenti e propositivi.

Facendo presente che in questa sessione non sono presenti Fonti del Sinodo, ne ha spigato il motivo, affermando che, per il Natale, aveva pensato, come strenna natalizia a due doni per i membri che saranno consegnati quanto prima, e precisamente il testo del Vangelo di Luca, per proiettarci nell’ultimo anno del Sinodo e verso la sua conclusione nel segno della Misericordia e il libro di Anselm Grun “Trasformazione. La vita cristiana per cambiare se stessi” con l’invito a leggerlo durante il Natale, perché col suo richiamo alla conversione personale, ecclesiale e sociale, anelli di un’unica catena, sarà un forte aiuto per un avvio delicato ma efficace per tale obiettivo.

La preghiera conclusiva a Maria Vergine Immacolata, dall’Omelia del Vescovo per la solennità dell’Immacolata Concezione presso la Parrocchia Maria SS. Immacolata in Polistena per l’Affidamento del 2° anno del Sinodo, chiedendole che Lei, “Santa Maria del cammino accompagni ogni giorno il nostro “sinodare”, ha concluso la sessione dei lavori.

Ufficio Comunicazioni Sociali


Diretta Streaming (Youtube)
PRIMA PARTE

SECONDA PARTE


XIII SESSIONE - 1° Sinodo Diocesano 2020-2022 "Camminare nella Verità" - 10 dicembre 2021