News

30/Dic/21

Le attività natalizie del Serra Club Oppido Mamertina – Palmi

Il Serra Club Oppido Mamertina-Palmi, presieduto dalla dott.ssa Antonietta Bonarrigo, ha organizzato, in occasione delle festività natalizie, un nutrito programma di iniziative per consentire ai soci di vivere insieme e in amicizia questo magico periodo dell’anno.

Dopo aver partecipato alla raccolta fondi promossa dall’Associazione Italiana per la Ricerca sulla Sclerosi Multipla, un primo evento, specificatamente serrano, è stato vissuto il 18 dicembre 2021 nella Cappella del Seminario Diocesano di Oppido Mamertina con il ritiro spirituale e la Celebrazione Eucaristica presieduta dal vice cappellano del Club Don Giancarlo Musicò, accompagnata dai canti liturgici curati dalla socia Lucia Ioculano, con la partecipazione delle Suore e dei Seminaristi. La Presidente Bonarrigo, nel suo intervento, ha formulato gli auguri e informato i presenti circa i lavori del Consiglio Distrettuale tenutosi il mattino stesso a Catania, cui ha potuto partecipare in modalità digitale, dati i tempi difficili e la ragguardevole distanza. L’evento, infine, si è concluso con una conviviale, durante la quale è stato anche festeggiato il compleanno di due seminaristi.

In data 21 dicembre, i Serrani di Oppido Mamertina-Palmi, guidati dalla Presidente Bonarrigo, si sono quindi recati ad incontrare il Serra Club di Reggio Calabria, presieduto dal Dr. Oreste Arconte, assieme al Rettore del Seminario di Oppido M., don Giancarlo Musicò, ai seminaristi e alle  Suore Missionarie del Catechismo, ordine fondato, insieme a quello dei padri Missionari dell’Evangelizzazione, da Padre Vincenzo Idà. Dopo la festosa accoglienza, l’incontro è iniziato con la visita al Museo Diocesano “Mons. Aurelio Sorrentino”, avendo una guida d’eccezione nella persona della Direttrice dott.ssa Lucia Lojacono; all’interno del Museo, i Serrani hanno potuto apprezzare il ricco patrimonio religioso ivi presente e le numerose ed interessanti opere d’arte, esposte nelle varie sezioni.

Il percorso culturale è proseguito presso la Chiesa gentilizia “Dei Bianchi” in via Miraglia, dove è stato possibile ammirare l’artistico presepe meccanizzato allestito dal maestro  Ninì Sapone. Nella stessa sede si è svolto un emozionante ed arricchente incontro con la responsabile del Coordinamento Ecclesiale Diocesano, la signora Bruna Mangiola, che ha presentato il lavoro di volontariato che un numeroso gruppo di persone laiche e religiose realizza ormai da anni per la prima accoglienza ai migranti, assieme alla Caritas reggina e a fianco della Protezione Civile, “per rendere l’accoglienza un normale atto di umanità”.

La visita, non prevista, alla Chiesa degli Ottimati del X sec., bizantino-normanna, di fronte al Castello Aragonese splendidamente illuminato per il periodo natalizio, ha reso ancora più suggestivo il programma che il Club reggino ha approntato per i Serrani del Club della nostra Diocesi.
Subito dopo, essi si sono recati al Seminario Maggiore di Reggio Calabria dove sono stati accolti con grande cordialità dal Rettore, Mons. Nino Pangallo, e dal suo vice don Emanuel Mbamba i quali hanno fatto visitare la maestosa struttura costruita nel 1933 dal Papa Pio XI come Seminario Pontificio. Dopo la dismissione avvenuta nel 1954, esso venne riaperto, come Seminario Arcivescovile, da mons. Vittorio Mondello nei successivi anni ‘90; oggi accoglie e forma sacerdoti di diverse nazionalità. Per l’occasione, inoltre, l’architetto Ignazio Ferro e il padre spirituale, Don Angelo Battaglia, hanno proposto all’attenzione e all’ammirazione dei Serrani, con grande perizia e dovizia di informazioni tecnico-artistiche, la simbologia liturgica ed evangelica presente nei mosaici della Cappella Maggiore, oggetto di accurato e ben riuscito restauro ai tempi del Rettore Mons. Santo Marcianò.
La S. Messa che ne è seguita, presieduta dal Rettore Mons. Nino Pangallo, è stata concelebrata dal Decano del Capitolo Diocesano mons. Antonino Denisi, da Don Giancarlo Musicò, da Don Angelo Battaglia e da altri sacerdoti.

Nei saluti finali, Mons. Pangallo, Mons. Denisi, Don Musicò hanno messo in risalto l’opera positiva che il Serra svolge a beneficio delle vocazioni religiose, mentre il Presidente Arconte e la Presidente Bonarrigo hanno auspicato che questo incontro sia solo l’inizio di una futura e proficua collaborazione tra i due Club.

Infine il 24 dicembre il Serra Club Oppido Mamertina-Palmi è stato ricevuto nell’Episcopio di Oppido M. dal Vescovo Mons. Francesco Milito per lo scambio degli auguri; nel corso dell’incontro sono state illustrate e convenute le prossime attività del Club e, nello spirito del Natale, è stato donato all’illustre nostro Presule un libro sull’iconografia della Natività nell’arte.

Caterina Sorbara

Apertura Causa Beatificazione di P. Ludovico Polat

AGENSIR news

Colombia, gli indigeni che vivono nel Parco Tayrona e la sacralità della terra

All’ingresso del Parque nacional Tayrona c’è una fila lunghissima di turisti di tutte le nazionalità. Ricorda quella per entrare ai Musei Vaticani. La differenza è che la bellezza mozzafiato che [...]

Malattie rare. La lotta di Alessandro, Veronica e Roberta contro burocrazia, ignoranza e pregiudizi

Basta essere pazienti – Persone rare, diritti universali è il claim della campagna di sensibilizzazione ideata e lanciata da Omar (Osservatorio malattie rare) a Roma, in occasione della Giornata mondiale [...]