News

31/Dic/21

Un’ondata di gentilezza: rinnovata la tradizione della consegna natalizia promossa dalla Carita “Santa Famiglia”.

Questo Natale alla Caritas – Parrocchia Santa Famiglia di Palmi una sorgente solidale ha iniziato a scorrere, ed ha generato fiumi di generosità collegati l’uno all’altro che hanno consentito a 125 famiglie di ristorarsi in occasione della consegna natalizia avvenuta il 23 Dicembre 2021.

L’evento si è tenuto all’aperto, sotto i “portici” antistanti la Caritas. Come è ormai consuetudine, il giovane gruppo gestito dal responsabile, il Diacono Massimo Surace e coordinato dall’operatore Damiano Magliano, non si è limitato alla semplice consegna della busta (frutto del rifornimento al Banco Alimentare), ma ha voluto allietare famiglie e bambini con l’allestimento di una piccola scenografia e la partecipazione di un Babbo Natale.

Questa maxi consegna natalizia è stata costruita pazientemente goccia dopo goccia, chiedendo ad aziende e attività commerciali (soprattutto di Palmi e Gioia Tauro), le quali hanno risposto “presente” attraverso cospicue donazioni di dolci e giocattoli. Decisiva è stata poi la colletta alimentare organizzata il 18 Dicembre dai volontari Caritas nei maggiori supermercati palmesi: in quest’occasione le gocce sono divenute vere e proprie ondate di generosità. L’evento si è rivelato dunque un vero successo.

Altre benefiche e solidali fonti si sono aggiunte per arricchire al meglio la consegna del 23 Dicembre: un esempio è la raccolta “Natale è donare” compiuta da alunni e genitori della classe 2P della scuola primaria “Trodio”, che su invito di alcune insegnanti hanno donato alla Caritas panettoni e beni di prima necessità.

Altra importante iniziativa è stata “Un panettone per un sorriso”, promossa dall’AIGA (Associazione Italiana Giovani Avvocati) di Palmi, che ha consegnato in parrocchia ben 75 tra pandori e panettoni da donare alle famiglie più bisognose e resa possibile dall’impegno del presidente, l’avvocato Mariano Parisi, e di tutto il direttivo. Il parroco Don Giuseppe Sofrà ha accolto con approvazione questi gesti spontanei: «Ci piace pensare a una carità come sinonimo di calore e accoglienza nei confronti degli altri, e, riprendendo un po’ il motto della campagna AIGA, è bello pensare che donare un panettone possa regalare un sorriso. Credo che questo sia possibile se doniamo animati da sentimenti di gentilezza».

Ed è significativo come, anche nel periodo pandemico, il fiume della generosità continui a scorrere. Tanti i donatori, l’associazione Inner Wheel di Palmi, Banco Alimentare, Dolciaria Monardo di Soriano Calabro, l’azienda taurianovese Delizie di Calabria, il panificio Gramuglia. Tra gli esercizi commerciali gioiesi si aggiungono: pasticceria Royal Bar, bar Delice, Panificio La Golosa, Prestileo Giocattoli; tra le attività donatrici di Palmi si segnalano: Caposperone Resort, panetteria Oliveri, panetteria e pizzeria Strappita, panetteria Barbera, Istituto Vendite Giudiziarie, Aily Megastore, Tabaccheria n.10; i bar palmesi Oscar, Delice’s, Montblanc, Martins, Sollevante, Fiorino, Sant’Elia, oltre ad alcuni generosi che hanno preferito restare anonimi.

È pur vero che anche questo importante flusso di gentilezza e solidarietà non basta a colmare un oceano di bisogni, ma, come dice Madre Teresa, se non si facesse del bene, l’oceano avrebbe una goccia in meno.

Debora Serratore