News

02/Feb/22

XIV Sessione del Primo Sinodo Diocesano “Camminare nella Verità” – 28 Gennaio 2022

Prima sessione del “Camminare nella Verità” dell’anno 2022. Si riaccendono le luci delle aule sinodali presso la Parrocchia San Gaetano Catanoso in Gioia Tauro. La sessione si apre con un momento di preghiera e il canto dell’inno “Adoro te devote” di San Tommaso d’Aquino seguito dal ricordo di alcune figure di santità del mese quali San Francesco di Sales, San Tommaso d’Aquino, San Giovanni Bosco, San Paolo e i Santi Timoteo e Tito, accompagnati anche dal richiamo alla preghiera per le vittime della Shoah, per la pace nel mondo, per l’unità dei cristiani, e dal ricordo del primato della Parola.

Sono stati poi presentati dal Segretario generale del Sinodo don Domenico Loiacono, i sussidi 33 (Proposizioni per la Pastorale giovanile); 34 (Prima fase Cammino sinodale nazionale) e 35 (Circuli Minores 10-21 gennaio 2022). È stata anche data notizia che sei membri del Sinodo hanno rinunciato al loro essere membri sinodali per sopraggiunti impegni e validi motivi.

In un clima di serenità e confronto sono state poi votate le proposizioni dalla n. 45 alla n. 72 riguardanti Parola di Dio, Tradizione e Liturgia. Le proposizioni 53 (compito decisivo della Parola di Dio per tutti i fedeli laici) e 59 (liturgia come luogo privilegiato della proclamazione viva e operante della Parola di Dio) hanno ottenuto 118 placet su 118. Il maggiore numero di non placet (17) lo ha ottenuto la proposizione numero 60 riguardante l’Ambone.

Il vescovo, Mons. Francesco Milito ha presentato le fonti sinodo 9 “I Papi e il Concilio, Giovanni Paolo II”: III (1983-1985) e IV (1986-1989). Ha poi proposto che per le prossime sessioni possano essere ospitati nell’aula sinodale cinque esperti sui temi:

  1. ultimi e periferie esistenziali;
  2. salute nella nostra Diocesi;
  3. la Politica;
  4. la cultura (modo di pensare e di agire dell’uomo nella storia);
  5. i social.

Gli interventi in aula hanno riguardato la necessità di porre l’accento sul lavoro e sulla povertà; eventuali modalità e tempi dei cinque approfondimenti tematici delle future sessioni; lo svolgimento delle future Sessioni e Circuli Minores; la partecipazione giovanile.   Il confronto sinodale ha vissuto dei bei momenti di ascolto reciproco soprattutto sulla necessità di poter vivere gli approfondimenti tematici come opportunità al termine di ogni sessione in aula sinodale o meno.

Il Vescovo ha poi concluso la Sessione intervenendo ulteriormente sugli approfondimenti tematici e sull’opportunità di essere ascoltatori sinodali di esperti esterni.

Il Direttore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali diocesano, Filippo Andreacchio, ha sottolineato la necessità sinodale dell’adattamento e flessibilità, in un cammino sinodale da vivere come un “pellegrinaggio” che seppur organizzato può avere spazi e momenti non dettagliatamente previsti alla partenza, da vivere camminando nella Verità. Camminare nella Verità che è anche importante a partire dal nostro impegno del “fare squadra” in cui ogni carisma si esprime.

Nella preghiera conclusiva si è pregato anche per il Presidente della Repubblica utilizzando la specifica Orazione Colletta presente nel Messale Romano.

Ufficio Comunicazioni Sociali

Registrazione della diretta streaming – XIV Sessione

XIV SESSIONE - 1° Sinodo Diocesano 2020-2022 "Camminare nella Verità" - 28 gennaio 2022




AGENSIR news

Marcinelle, memoria e monito. Tutele e sicurezza nei luoghi di lavoro

Risuona 262 volte la campana al Bois du Cazier di Marcinelle, nel bacino carbonifero di Charleroi, durante la commemorazione del 66° anniversario della tragedia dell’8 agosto 1956: un incendio sviluppatosi… [...]

Povertà. De Capite (Caritas): “È sempre più facile caderci ed è sempre più difficile uscirne”

“Negli ultimi anni la condizione di molte persone è cambiata. Il fenomeno della povertà, al di là dei dati che tutti conosciamo, è sempre più preoccupante”. A dirlo è Nunzia… [...]