News

05/Ott/23

Varapodio apertura della sala “Padre Pino Puglisi”

Lunedì 2 ottobre nella cittadina di Varapodio abbiamo festeggiato la festa dei nonni, preziosi affetti che ci tengono la mano quando abbiamo paura, gioiscono insieme a noi nei momenti felici, non ci abbandonano mai nemmeno quando ci sembra di esser soli. Sono i nostri Angeli Custodi e nella tradizione cattolica sono simbolo di protezione e guida divina. Durante l’evento è stata inaugurata la nuova sala “Padre Pino Puglisi”, in ricordo del sacerdote palermitano che educava i ragazzi secondo il Vangelo e che li sottraeva alla vita mafiosa dalla quale rischiavano di essere attratti. Il presule fu ucciso il 15 settembre del 1993. Papa Francesco, lo ricorda nella beatificazione del 25 maggio 2013 commemorandolo come un sacerdote esemplare.

La nuova sala si trova presso i locali della casa canonica, al piano terra, adiacente i locali Caritas. Come diceva don Pino Puglisi ‘’Se ognuno fa qualcosa si può fare molto’’, infatti il luogo è significativo perché si pone in continuità con la scelta del Parroco don Giovanni Rigoli di mettere alcuni locali della canonica a disposizione delle attività pastorali. All’inaugurazione della nuova sala, dopo la benedizione, don Giovanni ha affermato che, come già annunciato anche via social, la sala Padre Pino Puglisi sarà agorà di crescita umana e spirituale con le porte aperte a giovani e anziani, nonni e nipoti, che troveranno un ambiente accogliente e caloroso dove trascorrere momenti di comunità, attimi  sicuramente indimenticabili che rimarranno impressi dentro ai nostri cuori.

Il Parroco a noi giovani ha ricordato che bisogna schierarsi sempre contro ogni forma di oppressione, di divisione esortandoci a vivere, parafrasando don Puglisi e il suo agire pastorale, la sapienza del sorriso.

Aurora Falleti

Apertura Causa Beatificazione di P. Ludovico Polat

Appuntamenti del Vescovo

Tutti gli appuntamenti

AGENSIR news

Sul guscio di una tartaruga. Natura, maestra dei popoli

Nelle credenze popolari delle Solomon Islands, se un’isola affonda significa che è morta la testuggine marina su cui poggiava. Quando c’è un terremoto, è una tartaruga che litiga con un’altra. [...]

La venerabile Enrichetta testimone di qualcosa che è accaduto e ci si è donato: “Fate questo in memoria di me”

La Venerabile Enrichetta ha esercitato “l’apostolato dell’orecchio”. Ascoltare, prima di parlare, come esorta l’apostolo Giacomo: “Ognuno sia pronto ad ascoltare, lento a parlare” (1, 19). Dare gratuitamente un po’ del [...]