News

19/Nov/23

Vicinanza e cordoglio dei medici AMCI della Diocesi di Oppido alla famiglia di Francesca Romeo

Ennesimo atto criminale perpetrato nei riguardi di un inerme sanitario, alla fine del proprio turno di lavoro, presso la guardia medica di un paese della piana di Gioia Tauro.

Questa volta a perdere la vita in un agguato che sa di ‘ndrangheta è stata, nella giornata di sabato scorso, la dottoressa Francesca Romeo. Per fortuna il proprio marito dottor Antonio Napoli, anche lui medico, è rimasto soltanto ferito.

Entrambi vittime innocenti di un vile atto che non trova giustificazione alcuna visto che entrambi sono conosciuti ed apprezzati in tutta la piana di Gioia Tauro e non solo per la loro professionalità, la loro competenza, la loro abnegazione ed umanità nell’espletamento di un lavoro che se da un lato può offrire soddisfazioni dall’altro purtroppo comporta un’infinità di rischi.

I Medici appartenenti all’AMCI (Associazione dei Medici Cattolici Italiani) della Diocesi di Oppido Palmi ne piangono la prematura sua morte stringendosi affettuosamente attoniti e sbalorditi alla sua famiglia ed a quella del dottore Napoli, nella certezza che presto saranno assicurati alla giustizia i vili autori del deplorevole gesto.

AMCI Diocesi Oppido M.-Palmi

Apertura Causa Beatificazione di P. Ludovico Polat

AGENSIR news

Il Presepio e la genuinità della fede

In Avvento, ha un significato unico e profondo e dà forma tangibile alla nostra attesa del Natale la preparazione del Presepio. Una tradizione che proprio quest’anno festeggia un anniversario importante: [...]

La siccità fa scomparire il lago Tefé. Dom da Silva: “Il grido dell’acqua è la lacrima dei poveri”

“Per quanto si cerchi di negarli, nasconderli, dissimularli o relativizzarli, i segni del cambiamento climatico sono lì, sempre più evidenti”, scrive Papa Francesco nella recentissima esortazione Laudate Deum. Ed eccoli, [...]