Dalle Parrocchie

10/Lug/24

Il Grest estivo a San Procopio nella parrocchia San Procopio

Andiamo un po’ in periferia, un piccolo borgo, siamo ai piedi dell’Aspromonte, circa 470 abitanti, durante l’anno, eccetto la Santa Messa, gli incontri di catechismo, i ragazzi e le ragazze di San Procopio non s’incontrano, se non di rado, a scuola sì, ma dipende, perché c’è chi va a Sinopoli, chi a Melicuccà, chi a Palmi, chi a Sant’Eufemia d’Aspromonte. Il Grest estivo, siamo alla prima tappa, con la partecipazione di circa trenta adesioni, permette di conoscersi e di guardarsi nei volti.

Grazie alle catechiste, Maria Gentile, Rosellina Palermo, alla volontà ferrea del parroco, don Leonardo, ha voluto fortemente il Grest dopo l’esperienza dello scorso anno.

Tra laboratori, spettacoli e giochi, è stato bello vederli insieme, gioire. Dopo l’iniziale preghiera in chiesa, subito sul piazzale dedicato al Vescovo Bruno Occhiuto per svolgere le attività del Grest. Siamo alla prima tappa, nelle prossime ci saranno delle escursioni e ulteriori laboratori, una bella opportunità per cementare insieme rapporti fraterni, belli, amichevoli. Un grazie va anche al sindaco, l’Avv. Francesco Posterino, nonostante le difficoltà economia delle casse comunali, ha messo a disposizione un modesto contributo per svolgere il Grest e un grazie alle famiglie, ai ragazzi e alle ragazze che hanno preso parte a questo importante appuntamento estivo per ridare vitalità alla nostra piccola parrocchia.

Maria Gentile e Rosellina Palermo – Catechiste

Apertura Causa Beatificazione di P. Ludovico Polat

Appuntamenti del Vescovo

Tutti gli appuntamenti

AGENSIR news

Meeting Rimini. Scholz (presidente): “Renderemo presenti germogli di riconciliazione che nascono in mezzo alle guerre”. Ad aprire i lavori il patriarca Gerusalemme, card. Pizzaballa

Sarà aperta il 20 agosto (fino al 25) dal card. Pierbattista Pizzaballa, patriarca di Gerusalemme dei Latini, la 45ª edizione del Meeting di Rimini, quest’anno sul tema “Se non siamo [...]

La storia di Oksana, moglie di un prigioniero. Torture, stupri e l’agonia di essere bruciato vivo. “Non è una guerra. È un genocidio”

(da Kyiv) “Ogni giorno che i nostri cari passano in prigione, può essere l’ultimo della loro vita”. È un racconto degli orrori quello di Oksana Stomina, scrittrice di Mariupol, autrice [...]