venerdì 25 Giu 2021

Visita Pastorale Concattedrale “San Nicola” in Palmi

La Visita Pastorale del Vescovo nella Parrocchia-Concattedrale “San Nicola” in Palmi

Giorno 23 aprile alle ore 18:00 il Vescovo, S. E. Mons. Francesco Milito, si è recato presso la Parrocchia-Concattedrale “S. Nicola” in Palmi per la Visita Pastorale. Qui è stato accolto sull’ampio sacrato della Chiesa Concattedrale dal Parroco Mons. Silvio Mesiti, dal Vicario Parrocchiale don Domenico Loiacono, dal Sindaco di Palmi e da una numerosa rappresentanza di fedeli inun clima di sincera gioia e gratitudine al Signore. La comunità parrocchiale ha espresso il proprio benvenuto a Sua Eccellenza soprattutto attraverso i cartelloni realizzati dai ragazzi dell’Oratorio e dai bambini del catechismo.

Dopo il bacio del Crocifisso all’ingresso principale della chiesa, il Vescovo, passando per la navata, ha asperso i fedeli con l’acqua benedetta. Si è poi inginocchiato dinanzi al SS. Sacramento e, recandosi alla Cattedra, ha ricevuto il saluto da parte del Parroco e di un rappresentante del Consiglio Pastorale Parrocchiale. Mons. Milito ha dato quindi inizio alla Liturgia della Parola secondo quanto previsto dal Sussidio Liturgico per la Visita Pastorale. Alla celebrazione sono stati presenti anche il Rettore del Santuario della Madonna del Carmelo – Padre Carmelo Silvaggio – i Piccoli Fratelli di Gesù – Padre James Amonti e fra Bernardo Fusi -, padre Antonio Ceravolo, le Suore Missionarie del Catechismo che operano in Parrocchia e alcuni rappresentanti delle Forze dell’Ordine.

Durante la sua omelia, a commento del passo biblico di 1Cor 12,4-13, il Vescovo ha esortato i presenti a essere responsabili dei doni che lo Spirito Santo ancora oggi elargisce alla comunità dei credenti affinché la cittadina di Palmi possa crescere nella fede e nella testimonianza della carità attraverso un’efficace opera di evangelizzazione.

Terminata la preghiera liturgica, il Vescovo si è intrattenuto nella sacrestia con i fedeli presenti fino alle ore 19:30.

Alle ore 20:15 Sua Eccellenza ha incontrato i sacerdoti e i religiosi che prestano servizio alla Parrocchia presso l’Hotel Presenza sito in Barritteri di Seminara e gestito dall’omonima Associazione di volontariato fondata da Mons. Mesiti. Il Vescovo ha incoraggiato i sacerdoti a essere testimoni del Vangelo con un rinnovato slancio missionario. L’incontro è terminato con una cena fraterna.

Giorno 24 aprile alle ore 09:00 il Vescovo si è recato presso la sede dell’Associazione di Volontariato Presenza adiacente alla Chiesa Concattedrale per un incontro con il personale che vi svolge il proprio lavoro. Mons. Mesiti ha salutato Sua Eccellenza, ringraziandolo per l’evento storico della Visita Pastorale da vivere come momento di Grazia. Nello stesso tempo, il Parroco ha sintetizzato gli obiettivi dell’Associazione: attuare le direttive del Concilio Vaticano II circa il ruolo del laicato così da renderlo protagonista nella santificazione della realtà temporale come sale della terra e luce del mondo. Il Vescovo ha ringraziato Mons. Mesiti affermando che ogni giorno visita spiritualmente coloro che sono ospiti e chi lavora presso l’Associazione di volontariato, dando una benedizione dal suo appartamento sia la mattina che la sera. Sua Eccellenza ha inoltre elogiato la realtà del Centro Presenza perché manifestazione concreta di carità cristiana verso i più bisognosi.

Dopo aver concluso l’incontro con il personale che lavora nell’Associazione, il Vescovo ha visitato i locali del Centro Emmanuele, dove vengono ospitate per alcune ore del giorno le persone diversamente abili. Mons. Milito si è poi recato presso i locali del Centro di Riabilitazione Estensiva Ambulatoriale con riabilitazione motoria e logopedia per bambini, incontrandovi i medici e alcuni fanciulli. Sua Eccellenza ha manifestato un vivo apprezzamento per l’impegno profuso da parte di tutti per una così alta opera di amore. La visita ai locali del Centro si è conclusa alle ore 10:50.

Alle ore 11:00 Mons. Milito ha presenziato al Convegno dal titolo “Alla ricerca di un’identità “interculturale”. La sfida del dialogo” tenutosi presso il Liceo Linguistico e delle Scienze Umane “Corrado Alvaro“. Dopo il saluto del Dirigente Scolastico e l’introduzione al dibattito da parte di due docenti, gli alunni hanno esposto i loro contributi: due Power Point su Identità e cultura e Identità e violenza; il monologo Diverso, scritto e recitato da un’alunna; le poesie Invictus e Integración. Nelle sue conclusioni il Vescovo ha innanzitutto sottolineato che il dialogo è possibile perché gli interlocutori, in quanto esseri umani, sono simili tra loro. Mons. Milito ha rilevato che parlando ci si comprende reciprocamente, si scoprono i propri limiti e si è sospinti al di là di essi. Tale movimento di trascendenza conduce al fondamento dell’essere dell’uomo nell’essere divino, che non si lascia cogliere mediante categorie filosofiche astratte perché è Logos che assume la forma dell’amore e della comunità. Di Esso si può fare tuttavia esperienza nel dialogo, in quanto ricerca della Verità. Il convegno si è concluso alle ore 12:30.

Alle ore 16:50 Sua Eccellenza si è recato presso il Salone “San Pio X” sito a fianco della Chiesa Concattedrale per il programmato incontro con i bambini e i ragazzi che frequentano il Catechismo e l’Oratorio “Franco Poschi“. L’incontro è iniziato con alcuni canti religiosi suonati dai ragazzi dell’Oratorio con pianola e chitarre. Il Parroco ha presentato a Mons. Milito le diverse attività che i bambini e i ragazzi svolgono in Parrocchia (frequenza al Catechismo, animazione della S. Messa domenicale, attività pedagogico-ludiche dell’Oratorio). Una ragazza ha salutato il Vescovo, manifestando la gioia di tutti i presenti per la sua visita alla comunità. I bambini hanno poi domandato al Vescovo circa la sua infanzia e vocazione, il suo impegno nella Diocesi e l’importanza di crescere nella fede. Sua Eccellenza ha risposto ai quesiti coinvolgendo allegramente i suoi interlocutori. L’incontro con i bambini si è concluso con un momento di musica e canto animato ancora una volta dai ragazzi dell’Oratorio.

Alle ore 17:30, nello stesso Salone “San Pio X“, il Vescovo ha incontrato i genitori dei bambini e ragazzi. Sua Eccellenza ha raccomandato ai genitori di essere i primi testimoni del Vangelo per i loro figli.

Alle ore 19:00 il Vescovo ha incontrato il Consiglio per gli Affari Economici Parrocchiale presso una piccola sala adiacente alla Chiesa Concattedrale.

Alle ore 19:40, presso il Salone “San Pio X“, il Vescovo ha incontrato il Consiglio Pastorale Parrocchiale. Nel suo intervento Mons. Milito ha incoraggiato i presenti a mettersi sempre più a servizio dei giovani e delle famiglie con il coraggio di aprirsi alle novità che lo Spirito Santo suggerisce. L’incontro è terminato alle ore 20:50.

Giorno 25 aprile alle ore 10:30 il Vescovo si è recato presso la sede dell’Associazione di Volontariato Presenza adiacente alla Chiesa Concattedrale per un incontro con gli anziani che abitano nella Casa Protetta “Emmaus“. Sua Eccellenza è stato accolto con gioia dagli anziani con in mano delle bandierine, dai loro familiari e dal personale posto a servizio della Casa. Dopo il saluto del Parroco e un breve intervento da parte di uno dei familiari presenti, alcuni anziani hanno letto delle poesie e dei messaggi che hanno espresso forte gratitudine al Vescovo per la sua visita. L’incontro si è concluso alle ore 12:00 con un canto eseguito dagli anziani e la preghiera.

Alle ore 16:30 Mons. Milito ha visitato i locali dell’Oratorio Parrocchiale “Franco Poschi“.

Alle ore 16:50 Sua Eccellenza, accompagnato dal Parroco, si è recato presso la Casa di riposo “Sant’Anna” gestita dalle Suore Missionarie del Catechismo. Il Vescovo è stato accolto dalle suore, dagli anziani e dai loro familiari. Recatosi in cappella per una breve preghiera si è poi intrattenuto con gli anziani della Casa, ascoltando i loro ricordi e le loro intenzioni di preghiera.

Alle ore 19:30 il Vescovo si è recato presso il Santuario del Carmine per l’incontro con i membri dell’Arciconfraternita di Maria SS. del Carmelo e del Terz’ordine Carmelitano. Sua Eccellenza è stato accolto dinanzi alla porta della chiesa dal Rettore del Santuario – Padre Carmelo Silvaggio – e dal Parroco. Nel suo indirizzo di saluto padre Silvaggio ha ringraziato il Vescovo per la sensibilità sempre avuta nei confronti del Santuario del Carmine e ha brevemente illustrato le attività liturgico-catechetiche che quotidianamente e periodicamente fanno del Santuario un luogo di alta spiritualità mariana. La Priora del Terz’Ordine Carmelitano ha illustrato al Vescovo i tratti salienti del carisma carmelitano applicato al Terz’Ordine: preghiera, evangelizzazione e carità per l’edificazione della comunità cristiana. Il rappresentante dell’Arciconfraternita di Maria SS. del Carmelo ha poi ripercorso le maggiori tappe storiche dell’Arciconfraternita e ha sottolineato l’impegno della stessa per le necessità spirituali e materiali del Santuario. Il Vescovo ha ringraziato i presenti per l’accoglienza ricevuta e ha dato alcune consegne al Santuario per quanto riguarda intenzioni particolari di preghiera: per la Diocesi affinché segua gli insegnamenti di Papa Francesco contenuti nell’Esortazione Apostolica Evangelii Gaudium e per la chiesa che sorgerà a Cannavà di Rizziconi e che sarà dedicata ai coniugi Martin, i genitori di Santa Teresa del Bambino Gesù. L’incontro è terminato alle ore 20:30.

Giorno 26 aprile alle ore 10:30 il Vescovo si è recato presso l’ufficio parrocchiale adiacente alla Chiesa Concattedrale per i colloqui personali con i fedeli.

Alle ore 11:30 Sua Eccellenza, accompagnato dal Parroco, ha visitato la Scuola Materna “Ape Maia” dove ha incontrato i bambini e le maestre. Qui è stato accolto da un lungo applauso e da un gioioso canto intonato dai fanciulli. Il Vescovo si è intrattenuto a lungo con loro rispondendo alle domande, scherzando e dando qualche saggio consiglio. Al termine dell’incontro Sua Eccellenza ha ricevuto una targa-ricordo dell’evento.

Alle ore 17:00 il Vescovo ha incontrato nella Chiesa dell’Immacolata un gruppo di signore che curano la Liturgia e il decoro della Chiesa, i membri della Confraternita di Maria SS. Immacolata e di San Rocco e i portatori di San Rocco. Il Parroco ha espresso profonda gratitudine al Vescovo per la regolarizzazione delle processioni attraverso il documento Dalla liberazione alla comunione. Principi e norme su feste e processioni nella Diocesi di Oppido Mamertina – Palmi.

Nel suo intervento il Priore della Confraternita ha definito storica la visita del Vescovo presso la Chiesa dell’Immacolata e ha espresso la sua riconoscenza e devozione al Pastore della Diocesi.

Un rappresentante dei portatori di San Rocco ha poi rivolto un indirizzo di saluto e di riconoscenza a Sua Eccellenza, affermando il rispetto e l’ubbidienza circa le indicazioni pastorali riguardanti la pietà popolare. Egli ha inoltre ricordato le radici storiche che legano la città di Palmi al Santo di Montpellier. Mons. Milito si è detto compiaciuto per l’obbedienza alle norme che riguardano le processioni e ha incoraggiato tutti i presenti a coltivare un’autentica spiritualità cristiana.

Alle ore 18:15 Sua Eccellenza ha incontrato i Giovani promotori della Varia di Palmi insieme al Gruppo Parrocchiale Sodalizio Portatori Madonna della Sacra Lettera. Il Vescovo ha lodato i giovani della Varia per l’impegno profuso a favore di una manifestazione che esprime la fede e le radici culturali di un popolo. Nello stesso tempo, Sua Eccellenza ha messo in evidenza che la Varia deve essere occasione di crescita per il popolo palmese, soprattutto dal punto di vista della carità verso i bisognosi.

Il Gruppo Parrocchiale Sodalizio Portatori Madonna della Sacra Lettera non si è pronunciato, ma ha comunque dato al Vescovo una relazione in cui sono illustrati i principi cristiani e le attività del gruppo.

Alle ore 19:15 Mons. Milito ha incontrato il Consiglio Direttivo dell’Associazione di Volontariato Presenza. Sua Eccellenza ha affermato che le coordinate fondamentali dell’Associazione si trovano nella Lettera di San Giacomo poiché tale scritto biblico esprime fortemente il primato della carità. L’incontro si è concluso alle ore 20:20 con la preghiera e la benedizione del Vescovo.

Giorno 27 aprile alle ore 08:15 il Vescovo si è recato presso il Liceo Scientifico “N. Pizi“. Tale evento, pur non essendo inizialmente in programma, è stato sapientemente inserito da Sua Eccellenza nel contesto della Visita Pastorale. Nel suo indirizzo di saluto la Preside ha sottolineato i valori religioso-culturali che riguardano anche direttamente la presenza del Vescovo nella scuola. Molto interessanti sono state le domande degli alunni rivolte al Vescovo: i rapporti tra fede e scienza; il soggettivismo; il ministero dei sacerdoti; i martiri contemporanei; la lontananza dei giovani dalle chiese; la vocazione al sacerdozio;

Alle ore 10:30 il Vescovo, accompagnato dal Parroco e da due ministri straordinari della Santa Comunione, ha visitato cinque ammalati della Parrocchia recando loro il conforto che viene dal Signore. Le visite si sono concluse alle ore 11:45.

Alle ore 17:15 il Vescovo si è recato presso il Salone “S. Pio X” per assistere ai canti e balli del gruppo parrocchiale “Anzianinsieme“.

Alle ore 18:00 si è tenuta la Solenne Concelebrazione Eucaristica con l’amministrazione del Sacramento della Cresima a 32 ragazzi e giovani. Nella sua omelia Mons. Milito ha esortato in modo particolare i cresimandi affinché, dopo la ricezione della Cresima, possano diventare operatori attivi in Parrocchia con una responsabilità in più: sono i cresimati della Visita Pastorale che devono mettere seriamente in atto le indicazioni del Vescovo per la comunità parrocchiale. Prima della benedizione, il Parroco ha affermato che la Visita Pastorale del Vescovo deve dare un nuovo impulso alla Parrocchia a partire dalla vita di preghiera. Il Vescovo ha ringraziato Mons. Mesiti per la sua dedizione alla Parrocchia e per l’accoglienza nei suoi confronti. La celebrazione e con essa la Visita Pastorale nella Parrocchia-Concattedrale si è conclusa alle ore 19:30.

 

Visita Pastorale Concattedrale S. Nicola - Palmi (RC)


Allegati: