News

20/Feb/22

Nuove nomine

In data 11 febbraio 2022, Memoria della Beata Vergine Maria di Lourdes, S. E. Mons. Francesco Milito ha provveduto a nominare a partire dal 27 febbraio 2022:

il sac. Giuseppe Mangano, Amministratore Parrocchiale delle Parrocchie “Santa Maria delle Grazie” in Cosoleto e “Santa Domenica” in Sitizano di Cosoleto e Rettore del Santuario di San Rocco di Acquaro, a seguito dell’accettazione della rinunzia di don Domenico Lando.

 

In pari data ha confermato e nominato per il quinquennio 2022-2027:

 

don Elvio Nocera, Direttore Ufficio Liturgico e Maestro delle Celebrazioni liturgiche del Vescovo

 

 

don Domenico Lando, Responsabile del Settore Musica Sacra dell’Ufficio Liturgico Diocesano

 

 

don Letterio Festa, Segretario Ufficio Liturgico Diocesano

 

 

don Giuseppe Calimera, Collaboratore Ufficio Liturgico Diocesano

 

 

don Antonio Sorrentino, Collaboratore Ufficio Liturgico Diocesano

 

 

Sempre in pari data con apposito Decreto ha Istituito il Coro Diocesano, approvandone Statuto e Regolamento nominando don Domenico Lando Direttore Coro Diocesano

 

Nelle Associazioni:

 

don Tommaso Calipa, Assistente dei Giovani di Azione Cattolica

 

 

don Pasquale Ciano, Assistente dell’Associazione Medici Cattolici Italiani (AMCI)

 

 

La Conferenza Episcopale Calabra nella Sessione del 31 gennaio-1° febbraio ha nominato:

 

il diac.  Antonio Scarcella, Segretario della Consulta per la Pastorale della salute della CEC

 

In ottemperanza al Canone 538 del C.I.C. don Carmelo Surace, parroco della Parrocchia S. Pantaleone in Serrata, a compimento del 75° anno di età, ha rinunziato alla parrocchia. Il Vescovo, nell’apprezzare l’esemplare gesto, d’accordo con lui, ha accettato la rinunzia e per motivi validi, ha concesso la prorogatio donec aliter provideatur.

A tutti i neonominati auguri e preghiere per l’assolvimento dei compiti in prospettiva di amore alla Chiesa Diocesana nelle sue componenti di servizio


Allegati:

AGENSIR news

Da Sarajevo all’Ucraina: la paura delle guerra. Kanita: “Ripetevano che non poteva succedere”

La situazione in Ucraina crea immediati parallelismi con la guerra che ha infiammato la Bosnia ed Erzegovina tra il 1992 ed il 1995: a distanza di 30 anni si può… [...]

Perdono d’Assisi. Gigante: “Dire sì al progetto di felicità cui Dio chiama”

“Infinitamente buono” è stato il tema della 40ª Marcia francescana organizzata, come ogni anno, dai Frati minori d’Italia. Centinaia di giovani, provenienti da tutta Italia ed Europa, si sono dati… [...]