News

1° CONGRESSO EUCARISTICO DIOCESANO

     La Diocesi di Oppido Mamertina-Palmi si prepara a celebrare il suo 1° Congresso Eucaristico Diocesano voluto dal Vescovo Mons. Francesco Milito. Il Congresso, che si terrà dal 12 al 19 giugno, si colloca all’apice dell’ anno pastorale 2013-2014, Anno della Carità. Il titolo del Congresso Eucaristico è «”Signore, tu lavi i piedi a me?” “Va’, e anche tu fa lo stesso”, l’Eucaristia mistero della nostra fede, diaconia di comunione con i fratelli». I due versetti evangelici mettono insieme due scene che legano Eucaristia e Carità. Questo è anzitutto lo scopo del Congresso Eucaristico. Da una parte la lavanda dei piedi e dall’altra l’invito finale della parabola del buon samaritano ci consentono di capire l’Eucaristia da due profili necessari. La lavanda dei piedi è un modo diverso con cui l’evangelista Giovanni racconta il mistero eucaristico avvenuto nell’ultima cena. I vangeli sinottici riportano parole e rito di quella notte nella sua forma essenziale, Giovanni ci invita a considerare l’Eucaristia come principio di servizio: chi è il più grande si faccia il servo di tutti. Nella parabola del buon samaritano Gesù racconta con precisione l’atteggiamento che spiega cosa significhi avere amore per il prossimo in maniera concreta e ci invita a fare lo stesso nei confronti di ogni nostro prossimo.

     È per questa ragione che le relazioni congressuali partono da una riflessione biblica sulle due icone evangeliche commentate esegeticamente da Suor Nunzia De Gori, Superiora Generale delle Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret. Dalla Bibbia alla celebrazione liturgica: Mons Giuseppe Busani, Parroco e Liturgista nonché Vicario episcopale per la Pastorale della Diocesi di Piacenza-Bobbio, ci aiuterà a comprendere come proprio la celebrazione della Messa costituisca un’implorazione costante del dono della Carità di Dio. Carità è, infatti, un modo diverso di declinare l’Eucaristia. Nella liturgia noi impariamo a crescere nella carità e quindi ad andare verso i poveri e a “toccarli” materialmente, secondo la felice espressione di papa Francesco, al fine di vedere in loro il corpo stesso di Cristo. Questo rapporto tra Eucarestia e poveri sarà oggetto della relazione di P. Goffredo Boselli, liturgista della Comunità di Bose.

     FRATEL ENZO BIANCHI, PRIORE DI BOSE, conosciutissimo e apprezzato conferenziere, anche lui della Comunità di Bose di cui è il Priore, tirerà le conclusioni, aiutandoci a comprendere come si passa dalla carità che la Chiesa celebra nell’Eucaristia e di cui sempre deve sentirsi animata, alla carità ecclesiale, cioè alla prassi eucaristica, alla carità concreta che sola diventa lo specchio autentico della Chiesa di Gesù. Questo percorso trova nelle celebrazioni liturgiche e nei momenti di adorazione eucaristica la cornice fondamentale. Tra le celebrazioni sono da segnalare la Messa di apertura del Congresso nella Cattedrale di Oppido Mamertina il 12 giugno alle ore 18.30, presieduta da S. E. REV.MA. L’ ARCIVESCOVO PIERO MARINI, storico Maestro delle Celebrazioni liturgiche di san Giovanni Paolo II e ora Presidente del Pontifico Comitato per i Congressi Eucaristici Internazionali, e la Concelebrazione Conclusiva, nella Piazza antistante la Chiesa Concattedrale di San Nicola a Palmi presieduta da SUA ECC. REV.MA MONS. FRANCESCO MILITO, alla quale seguirà la solenne processione eucaristica per le vie principali della Città, a conclusione di tutta la settimana congressuale. Tra gli appuntamenti più significativi: la veglia di preghiera per i movimenti e le associazioni in piazza Duomo a Gioia Tauro alle ore 21 di sabato 14, a cui seguirà l’adorazione notturna in Duomo e l’incontro con le famiglie dei detenuti al Centro Ambesi- Impiombato a Barritteri.

 

Sac. Elvio Nocera
Segretario Generale 

Allegati: