News

Nostra Signora di Fatima pellegrina nella parrocchia ‘Ss. Pietro e Paolo Apostli’ in Taurianova

Puntualmente, come previsto dal programma, la sacra effigie della Madonna di Fatima è arrivata presso il sagrato della Chiesa parrocchiale alle ore 17.00 di domenica 5 febbraio, accolta con un caloroso applauso dal folto numero di fedeli che esultanti l’hanno accompagnata all’interno del sacro edificio, al canto dell’inno appositamente composto dal M° Domenico Lando per la Peregrinatio Mariae Diocesana ed eseguito dal Coro ‘San Filippo Neri’.

Dopo i saluti del rappresentante dell’Amministrazione Comunale a nome di tutta la Cittadinanza, e di due fanciulli, due giovani e un adulto in rappresentanza della Comunità Ecclesiale, ha avuto luogo uno stupendo e seguitissimo Concerto Mariano, magistralmente eseguito dal Coro San Filippo Neri’, diretto dalla Dr.ssa Enza Repaci, con all’organo il Maestro Prof.ssa Cettina Nicolosi. Il tutto, accompagnato da una delicatissima batteria (M° Salvatore Lombardo) e da un dolcissimo flauto (Studentessa del Conservatorio Pasqualina Zambara).

Subito dopo c’è stata la Concelebrazione di una Messa Solenne cantata dal Coro ‘San Filippo Neri’. La serata si è conclusa con la recita del Santo Rosaio meditato e intercalato per ogni posta da canti mariani.

Lunedì 6 febbraio, dopo la Santa Messa del mattino, la recita delle Lodi e dell’Ora Media da parte di un folto gruppo di fedeli guidati dal Parroco, per circa due ore i fanciulli della Scuola Primaria ‘S. Alessio-Contestabile’ hanno pregato la Madonnina con preghiere, poesie, canti, invocazioni, simboli, nel mentre tre di essi, impersonando Lucia, Francesco e Giacinta, nei panni di caratteristici pastorelli portoghesi, sui gradini del presbiterio sono rimasti per tutto il tempo sempre al centro della scena. Due brevi interventi, del Parroco e del Dirigente Scolastico hanno salutato il ritorno a Scuola dei fanciulli, ordinati e preparati in modo impeccabile, come avviene in tutte le occasioni, felici della bella esperienza di devozione mariana sensibilmente vissuta.

La mattinata è proseguita con un continuo viavai di devoti, che hanno consentito di tener aperta la Chiesa per due giorni consecutivi.

Il pomeriggio è stato caratterizzato dalle preghiere guidate, a turno, dai due Gruppi di Preghiera parrocchiali, ‘Spirito Santo’, aggregato ai Gruppi di Preghiera di Padre Pio, e ‘Sacro Cuore di Gesù’. A seguire, c’è stata la recita del Santo Rosario, la Santa Messa e, alle ore 21.00, una Veglia Mariana.

Il Martedì 7, si è svolto tutto sulla falsariga del giorno precedente, senza ovviamente la presenza degli alunni della Scuola, già presenti il lunedì, mentre alle ore 16.00 c’è stata la celebrazione della Santa Messa, e il congedo della sacra effigie, salutata con trepidazione, nostalgia e un calorosissimo applauso dai fedeli che gremivano la Chiesa.

La statua della Beata Vergine, come venne consegnata alla nostra Parrocchia dalla Parrocchia sorella ‘Maria Santissima delle Grazie’, così dalla nostra Parrocchia, alle ore 17.00 in punto, veniva consegnata alla Parrocchia sorella “San Giuseppe”.

L’esperienza è stata bellissima e spiritualmente molto incisiva. L’auspicio è che i frutti di tanta devozione e spiritualità possano sollecitare il cuore dei fedeli a riscoprire la propria identità di cristiani e a fomentare la fiamma della fede.

don Alfonso Franco, parroco


Allegati: