News

Veglia diocesana per l’Adesione

Tasselli colorati, ricchi di sfumature e brillantezza, si incastrano tra loro e formano un mosaico di immensa bellezza, una storia costruita pezzo per pezzo da mani sapienti per un’ideologia straordinaria e sempre nuova, tessere che incorniciano i volti di tanti bambini, giovani e adulti, laddove la storia non ha tempo cronologico e il futuro incontra sempre il presente. Ebbene si, #Futuro Presente, Adesioni 2018, nella Diocesi Oppido-Palmi, e precisamente a Gioia Tauro, nella Chiesa di San Gaetano Catanoso con una veglia presieduta da S.E. Mons. Francesco Milito, dove l’immagine ha preso forma e ogni tessera ha trovato la sua collocazione con il tassello del SI, il cardine di ogni socio di AC, che anche quest’anno ha confermato la sua aderenza all’associazione, nel giorno 7 Dicembre 2017 per culminare giorno 8 nelle varie parrocchie, giorno in cui la Donna del più grande SI ha spalancato il cuore a Dio iniziando l’Opera d’arte. Maria Immacolata, una ragazza umile e dolce, la figura centrale della storia, dal suo Si all’Angelo fino ai giorni nostri, così che ancora una volta il passato si radica saldo nel Presente-futuro. Tante le associazioni presenti con i rispettivi Presidenti, ai quali Sua Eccellenza, insieme al Presidente Diocesano Gaetano Corvo e all’Assistente Unitario Don Antonio Spizzica, ha consegnato le tessere dopo la benedizione, tra l’emozione generale di tutta l’assemblea, sfociata poi, nelle graditissime parole di ringraziamento da parte dell’Assistente Unitario verso Sua Eccellenza, sempre presente e vicino all’associazione e per il parroco Don Giovanni Battista Tillieci che ha ospitato la Diocesi per l’importante evento. L’azione Cattolica da sempre ricopre un ruolo notevole nella Chiesa, una chiesa in continua evoluzione, nella quale i tasselli ricoprono nuove e più recenti testimonianze di AC, a dimostrazione che la storia continua e incontra il futuro che diventa memoria. Testimonianze come quelle di Don Domenico Cacciatore, Assistente ACR da poco ordinato sacerdote, e di un’educatrice adulti, entrambi hanno  raccontato la loro esperienza personale nella vocazione e il loro Si all’AC. La storia continua, e le tessere continueranno a mostrare sempre le più belle sfaccettature di uno stile di vita unico che si radica nel tempo.

                                                                                                                                 Nucifora Antonino


Allegati:

AGENSIR news

Ddl Zan. Cei: “Serve un dialogo aperto e non pregiudiziale”

La Segreteria di Stato vaticana “auspica che la parte italiana possa tenere in debita considerazione le argomentazioni e trovare così una diversa modulazione del testo continuando a garantire il rispetto… [...]

Corridoi umanitari, arrivati oggi 45 profughi dal Niger. Tra loro 22 bambini

E’ il secondo corridoio umanitario proveniente dal Niger ma il primo in tempo di riaperture e nuove speranze per la fine della pandemia. Si tratta di 45 profughi di otto… [...]