News

18/Gen/23

I Cantieri Post-Sinodali

La celebrazione di chiusura del 1° Sinodo diocesano e la consegna del Libro del Sinodo ai Membri Sinodali (7 dicembre 2022) segna per la nostra Chiesa locale la tappa iniziale di un nuovo cammino caratterizzato dall’approfondita conoscenza e feconda applicazione delle esortazioni e normative pastorali contenute nel testo frutto di ben tre anni di lavori.

Al fine di avviare speditamente il processo di conoscenza dei contenuti del Libro del Sinodo, sono stati programmati degli incontri mensili da tenersi nelle Vicarie della Diocesi. Tali appuntamenti si raccordano perfettamente con l’esperienza dei Cantieri di Betania proposti dal Cammino Sinodale delle Chiese in Italia, giunto al secondo anno della Fase narrativa ossia di ascolto delle Chiese particolari.

I Cantieri di Betania sono stati denominati secondo tematiche ben definite che si intersecano con i contenuti del Libro del Sinodo: Cantiere delle diaconie e della formazione spirituale; Cantiere della strada e del villaggio; Cantiere dell’ospitalità e della casa. Il 4° Cantiere specifico per la nostra Diocesi si configura come Cantiere della giustizia e della legalità, secondo quanto previsto dal cammino sinodale nazionale: «Ogni Chiesa locale ha (…) la possibilità di individuare un quarto cantiere, valorizzando una priorità risultante (…) dal Sinodo che sta celebrando o ha concluso da poco» (Conferenza Episcopale Italiana, I cantieri di Betania. Prospettive per il secondo anno del Cammino sinodale, p. 13).

Gli incontri vicariali sono innanzitutto rivolti ai membri dei Consigli Pastorali e per gli affari economici parrocchiali, ai catechisti, agli appartenenti a Movimenti e Associazioni, alle Confraternite, agli insegnanti di religione, ai ministri straordinari della Santa Comunione, ai lettori e agli accoliti, agli esponenti della vita pubblica. Naturalmente gli incontri sono aperti anche ad altri partecipanti, ovvero a tutti quei laici che intendono essere presenti anche se non figurano nei servizi ecclesiali già specificati.

Il primo Cantiere Post-Sinodale si è tenuto lo scorso 9 gennaio nella Vicaria di Palmi presso la Parrocchia “Santa Famiglia”. Mentre il secondo si è svolto il 16 gennaio presso la Parrocchia “S. Pio X” in Amato per la Vicaria di Oppido Mamertina-Taurianova. Entrambi gli appuntamenti sono stati molto partecipati e caratterizzati da viva attenzione. Nella Vicaria di Gioia Tauro-Rosarno l’incontro si terrà il 23 gennaio presso l’Auditorium “Famiglia di Nazareth” di Rizziconi. Seguirà, il 27 gennaio, quello nella Vicaria di Polistena presso la Parrocchia “Maria SS. Immacolata”.

L’obiettivo di questi primi incontri è la presentazione sintetica dell’indice del Libro del Sinodo da parte di Sua Eccellenza a cui seguono alcuni interventi inerenti alle tematiche illustrate. Tutto ciò diventa determinante per rendere concreta la pastorale sinodale contenuta nel testo già divenuto, con Decreto Vescovile, normativo per tutta la Diocesi. La consegna del Libro del Sinodo ai presenti costituisce l’ultimo significativo atto che si compie durante i Cantieri Post-Sinodali per rendere tangibile il senso di corresponsabilità di cui ogni membro del Popolo di Dio, in forza del Battesimo, è investito per la missione evangelizzatrice della Chiesa nel mondo.



Apertura Causa Beatificazione di P. Ludovico Polat

Appuntamenti del Vescovo

Tutti gli appuntamenti

AGENSIR news

Card. Zuppi: “L’autonomia differenziata riguarda tutto il Paese”

“L’autonomia differenziata è un problema che riguarda tutto il Paese, e quindi la Chiesa italiana nel suo insieme”. A sottolinearlo è stato il card. Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna e [...]

È troppo sognare che le armi tacciano?

“È troppo sognare che le armi tacciano e smettano di portare distruzione e morte? Il Giubileo ricordi che quanti si fanno “operatori di pace saranno chiamati figli di Dio” (Mt [...]