sabato 15 Giu 2024

Comunicati CEC

Conferenza Episcopale Calabra – Sessione del 3 maggio 2023 Comunicato stampa

La Conferenza Episcopale Calabra, presieduta nella prima parte della sessione da S. E. Mons. Francesco Milito, vicepresidente, e poi dal presidente, Monsignor Fortunato Morrone, si è riunita per la sessione primaverile presso il Seminario Redemptoris Custos di Cosenza il 3 maggio scorso.

I vescovi della Calabria hanno rivolto un pensiero augurale a monsignor Vincenzo Calvosa, appartenente al clero della diocesi di Cassano allo Jonio e vescovo eletto di Vallo della Lucania, che il prossimo 3 giugno sarà consacrato vescovo nell’anfiteatro di Villapiana Scalo.

I presuli, riuniti per la prima volta dopo l’incontro del 27 marzo scorso col Santo Padre, insieme ai Seminaristi e ai formatori della Calabria, hanno riflettuto in maniera articolata e approfondita sulle indicazioni, le implicazioni e le prospettive che da quell’incontro sono derivate. Questa riflessione, non esaurita, è stata il tema principale del loro incontro e apre nuovi orizzonti e nuove sfide, in un tempo in cui la formazione dei presbiteri è oggetto di riflessione per tutti i vescovi italiani, in vista dell’approvazione della Nuova Ratio.

Si è poi passati a esaminare il percorso di preparazione della Giornata mondiale della gioventù (Gmg) di Lisbona, che si svolgerà dal 1 al 7 agosto. Il vescovo delegato per la pastorale giovanile, monsignor Attilio Nostro, ha comunicato che i giovani calabresi già iscritti all’evento presso la Consulta Regionale di Pastorale Giovanile sono 250, ma parteciperanno anche tanti altri che fanno riferimento a movimenti ecclesiali, gruppi religiosi e parrocchie. Il programma predisposto dalla Consulta guidata dal vescovo di Mileto-Nicotera-Tropea prevede la partenza dei giovani calabresi in due gruppi: il partirà il 27 luglio per vivere alcuni giorni di gemellaggio nella diocesi di Bilbao, mentre un secondo gruppo partirà il 31 luglio direttamente per Lisbona.

Monsignor Claudio Maniago, delegato per la Commissione Dottrina della fede, annuncio e catechesi, ha comunicato che dal 15 al 17 giugno prossimi ci sarà a Scalea (CS) il Convegno nazionale degli uffici catechistici delle diocesi italiane con l’ipotesi di un prolungamento fino al 18 in favore di una rappresentanza dei catechisti calabresi. Mons. Stefano Rega, delegato per l’Educazione, la Scuola e l’Università, ha relazionato sul corso di formazione regionale per gli Insegnanti di Religione. Monsignor Serafino Parisi, vescovo delegato per la Cultura e le Comunicazioni sociali, ha condiviso anche le linee programmatiche individuate dalla commissione rispetto agli eventi di formazione rivolti ai giornalisti e agli operatori della comunicazione della regione Calabria.

Il vescovo Stefano Rega, incaricato anche per “Sovvenire”, ha relazionato sull’incontro regionale degli incaricati del Sovvenire, degli economi, dei presidenti degli Istituti diocesani per il sostentamento del clero e dei vicari generali delle dodici diocesi calabresi. Il convegno, che si è svolto a Falerna il 21 e il 22 aprile scorsi, ha registrato gli interventi dell’economo della Cei, don Claudio Francesconi, del responsabile del servizio di promozione al sostegno economico della Chiesa cattolica, Massimo Monzio Compagnoni, e del presidente dell’Istituto centrale per il sostentamento del Clero, il vescovo Luigi Testore.

 

Al termine dei lavori, i vescovi hanno provveduto ad alcune nomine:

Monica Tripodi (Reggio Calabria – Bova) è stata nominata segretaria della Commissione regionale per i Problemi sociali, il lavoro, la giustizia e la pace;

Adriana Raso (Oppido – Palmi) è stata confermata referente regionale del Progetto Policoro;

Don Luca Gigliotti (Lamezia Terme) è stato nominato Coordinatore regionale del Progetto Policoro;

Apertura Causa Beatificazione di P. Ludovico Polat

Appuntamenti del Vescovo

Tutti gli appuntamenti

AGENSIR news

Sul guscio di una tartaruga. Natura, maestra dei popoli

Nelle credenze popolari delle Solomon Islands, se un’isola affonda significa che è morta la testuggine marina su cui poggiava. Quando c’è un terremoto, è una tartaruga che litiga con un’altra. [...]

La venerabile Enrichetta testimone di qualcosa che è accaduto e ci si è donato: “Fate questo in memoria di me”

La Venerabile Enrichetta ha esercitato “l’apostolato dell’orecchio”. Ascoltare, prima di parlare, come esorta l’apostolo Giacomo: “Ognuno sia pronto ad ascoltare, lento a parlare” (1, 19). Dare gratuitamente un po’ del [...]