News

25/Feb/24

È tornato alla Casa del Padre il sacerdote Luigi Mario Ragione

Al tramonto della Seconda Domenica di Quaresima, è tornato alla Casa del Padre il sac. Luigi Mario Ragione che ora contempla il volto radioso e trasfigurato del Maestro che ha seguito e servito nei lunghi anni della sua vita, tutta spesa nell’annuncio del Regno di Dio e nell’offerta del Pane eucaristico ai fedeli.

Era nato l’8 settembre 1943 a Trepuzzi (LE), da Giuseppe e da Antonia Cocciolo. Seguendo la vocazione alla vita religiosa e missionaria, alla scuola della Croce del Salvatore, entrò nella Congregazione della Passione di Gesù Cristo e presso il Seminario dei Padri Passionisti di Manduria effettuò gli studi filosofici, per poi continuare quelli teologici presso lo Studentato Teologico Interreligioso di Lecce, fino ad essere ordinato sacerdote, il 29 giugno 1969, nel Convento dei Padri Passionisti di Novoli.

Nel 1984, ottenne la maturità Magistrale e, nel 1970, la Licenza in Teologia Pastorale, presso la Pontificia Università Lateranense in Roma.
Giunse nella nostra Diocesi nel 1972 come vicario parrocchiale della Parrocchia di Maria SS. Addolorata in Rosarno, in quegli anni retta dai Padri Passionisti e della stessa Comunità divenne parroco nel 1979, reggendola fino al 1983. A Rosarno, padre Luigi spese le più belle energie della sua giovinezza e i primordi del suo ministero sacerdotale, educando i bambini, accompagnando i giovani, esortando gli adulti e sostenendo gli anziani e i sofferenti. Grazie al suo parlare franco, alla sua fede semplice e al suo sorriso sincero, padre Luigi è riuscito a lasciare una traccia profonda nel cuore dei rosarnesi, tanto da essere nominato Cittadino onorario dell’importante Città della Piana.

Lo stesso impegno pastorale e lo stesso ardore missionario, dopo aver lasciato la Congregazione Passionista quando i Padri andarono via da Rosarno, lo profuse nelle altre Comunità parrocchiali che fu chiamato a servire, dopo l’incardinazione nella nostra Chiesa diocesana.
Fu, infatti, parroco della Parrocchia di San Pantaleone Martire in Serrata, dal 9 gennaio 1984 al 18 agosto 1991, e della Parrocchia di San Nicola Vescovo in Candidoni, dal 23 maggio 1990 al 28 agosto 1991.

Il 18 agosto 1991, fu nominato parroco della Parrocchia di Maria SS. Assunta in San Pietrodi Caridà che resse fino al 31 agosto 2004.
Anche in queste Comunità Parrocchiali, don Luigi, aiutato da un carattere gioviale, portato naturalmente alla relazione fraterna e “colorato” con i tratti di una simpatica ironia, è stato vicino alla sua gente, nei momenti della gioia come in quelli della sofferenza. Ha accompagnato, confortato, sostenuto, con la luce del Vangelo, tante persone che ha incontrato lungo il suo intenso cammino sacerdotale.

Dal 2004 fino ad oggi, è stato Cappellano della Casa Circondariale di Laureana di Borrello. Qui don Luigi ha curato l’umanità dolorante dei detenuti e ha incoraggiato l’umanità generosa degli agenti della Polizia Penitenziaria e degli educatori e i volontari che operano nella struttura carceraria, concorrendo, con la sua testimonianza sacerdotale, a rendere il tempo della pena più sopportabile e più utile possibile.

Il buon sacerdote, pugliese di nascita ma calabrese d’adozione, è stato anche direttore spirituale del Seminario Vescovile di Oppido Mamertina, dal 20 luglio 2004 al 30 gennaio 2005, insegnante nelle Scuole e membro eletto del Consiglio Presbiterale, dal 1988 al 1990.

Gli ultimi anni della sua esistenza, trascorsi tra Rosarno, Laureana e Serrata, sono stati totalmente spesi a servizio delle Comunità parrocchiali che ha amato, spezzando il Pane della Parola e dell’Eucarestia e offrendo, soprattutto in quest’ultimo tratto, il sacrificio di soave odore di una lunga sofferenza, vissuta silenziosamente e dignitosamente, unito al Cristo Crocifisso, le cui orme insanguinate ha seguito fin dalla sua giovinezza.

Lo stesso Signore ora accoglie don Luigi tra le sue braccia, illuminando il suo volto, sorridente e buono, con la luce sfolgorante della sua Resurrezione e la gioia eterna della sua Pasqua.

Sac. Letterio Festa
Direttore dell’Archivio Storico Diocesano

Apertura Causa Beatificazione di P. Ludovico Polat

AGENSIR news

8xmille: dall’acqua e dalla terra vita e sviluppo in diversi Paesi del mondo

“Prima avevamo un negozio nel villaggio di Pan Koy e l’attività agricola era scarsa. Dopo aver frequentato il corso di agricoltura ho iniziato io stesso a coltivare colture a lungo [...]

Aree interne. Vescovi metropolia Benevento: “Respingere ogni scelta che penalizzi ulteriormente le nostre realtà”

“Figlio dell’uomo, ti ho posto come sentinella per la casa d’Israele. Quando sentirai dalla mia bocca una parola, tu dovrai avvertirli da parte mia” (Ez 3,17). “Sentiamo rivolte anche a [...]