News

19/Apr/17

Via crucis realizzata dai giovani di Amato

La sera di Venerdì santo nel Borgo antico di Amato e nella piazza difronte alla chiesa di San Pio X, si è svolta la ‘VIA CRUCIS’ vivente, realizzata dai ragazzi e giovanissimi dell’azione cattolica. Una ‘via crucis’ nuova, speciale, non una semplice Rievocazione storica dei fatti accaduti oltre 2000 anni fa e raccontatici nei più piccoli particolari da chi era allora presente e ne ha dato testimonianza. Ogni persona ha rivissuto attimo dopo attimo ogni piccolo gesto  che ha portato Gesù di Nazaret verso la morte e la morte di croce.

Il merito va a dei giovani ragazzi che hanno veramente reso quell’ultimo viaggio di Gesù come un momento vivo, vero, reale. Non hanno recitato! ma si sono trasformati negli uomini e nelle donne che hanno preso parte al calvario di Gesù; hanno  interiorizzato la passione ‘INCONTRANDO VERAMENTE CRISTO’.

La Passione di Gesù Cristo e la morte in croce hanno anche profondamente colpito l’animo dei presenti suscitando emozioni sincere, ogni singola stazione ha scritto nel cuore di ognuno l’invito ad incontrare e cercare Cristo.

Non si è assistito ad una Rappresentazione storica, ma ad una vera Passione di Gesù che quotidianamente viene messo in croce dagli uomini di questo tempo. E se l’idea era quella di ‘lasciare il segno’, ci sono riusciti. Non ricordare semplicemente dei fatti realmente accaduti, ma sentire che quel Cristo, che è il nostro Cristo, morto e risorto, offre a tutti, ancor oggi, la possibilità di salvarsi, tende la mano ….sta a noi uomini mortali Volerlo.

L’augurio è che quel varco aperto ieri sera nel cuore di ogni essere umano diventi un incontro costante con Cristo Risorto.

Angela Crea


Allegati:

Apertura Causa Beatificazione di P. Ludovico Polat

AGENSIR news

Il “miracolo” della statua della Madonna rimasta in piedi sotto l’esplosione di un ordigno in Ucraina

Li chiamano “i miracoli” della guerra. L’ultimo è successo a Kherson, città meridionale dell’Ucraina, a pochissimi chilometri dal fronte. A partire dal Mercoledì delle Ceneri, la città è stata di [...]

Inaugurata la Casa Arca degli Esposti, dove a vincere sono lo Stato e la società

Al pensiero di avere in mano le chiavi di un appartamento qualcuno si è commosso, grato per la seconda possibilità ricevuta. Qualcun altro invece non vede l’ora di cominciare a [...]