News

La Festa di Sant’Antonio a Gioia Tauro

Anche quest’anno si è svolta a Gioia Tauro la festa religiosa in onore di Sant’Antonio da Padova. Proprio per la grande devozione dei gioiesi nei confronti del Santo, il 3 giugno, ovvero alla viglia dell’inizio della novena, la statua è stata portata dalla chiesetta a lui dedicata, che si trova nel centro storico cittadino denominato Piano delle Fosse, in Duomo.

Una decisione che si è resa necessaria per poter dare la possibilità di poter partecipare alla novena i numerosi fedeli che nutrono grande devozione verso il Santo e che non hanno voluto mancare alle funzioni in suo onore. E così in tantissimi hanno atteso, dentro la chiesa di Sant’Ippolito, l’arrivo dell’effige, che vi è rimasta fino alla mattina del 13 giugno. Infatti, il giorno della festa del Santo di Padova, la statua è stata riportata nella sua chiesetta, dove vi è rimasta fino alle 19, quando cioè è stato portato in Piazza Silipigni, che si trova sempre all’interno del borgo antico della città del porto, per la celebrazione della Santa Messa all’aperto.

Una cerimonia affollatissima, al termine della quale è stato benedetto il pane offerto da tutti i panifici gioiesi; anche se durante l’intera novena i fedeli hanno potuto far benedire il pane da loro portato in chiesa. Intensa l’omelia del parroco don Antonio, il quale si è rivolto a Sant’Antonio perché  interceda affinché la popolazione gioiese possa diventare luce e sale della terra, in una città che sta attraversando uno dei momenti più difficili della sua storia, dal quale potrà uscire soltanto con l’aiuto e la collaborazione di tutti.

Maria Teresa Bagalà


Allegati: