News

CORONA VIRUS – Lettera del Vescovo Mons. Francesco Milito

 

Carissimi,

       a seguito del Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, trasmesso stamattina, si riporta il «Decreto “coronavirus”: la posizione della CEI», pervenuto dall’Ufficio Nazionale per le comunicazioni sociali e il Messaggio della Conferenza Episcopale Calabra.

Stiamo indubbiamente attraversando un momento difficile. Il Signore ci aiuti a saper mantenere il dovuto atteggiamento di osservanza delle disposizioni governative fino a venerdì 3 aprile. Teniamo alta la tensione di preghiera personale in questa particolare e imprevista congiuntura.

L’apertura delle chiese permetterà di perseverare privatamente nelle più care pratiche di pietà, ma resta inteso che le celebrazioni nelle case religiose è riservata esclusivamente ai membri della comunità. Il ricordo orante si allarghi così perché a nessuno di coloro che operano a servizio della collettività o che si trovano coinvolti nel contagio venga a mancare il sostegno e l’aiuto necessari.

Il delicato periodo offre molteplici spunti di riflessione e di meditazione sul piano della vita sociale, politica, culturale, religiosa, spirituale e anche per l’esercizio più accentuato delle virtù di fede, carità e speranza, proprie del cristiano, e di concentrarci sull’essenziale che conta davvero. Un “vero corso allargato” di Esercizi Spirituali da cui ricavare salutari impulsi per il futuro.   

I sacerdoti accompagnino questo “digiuno eucaristico” delle nostre Comunità, ma senza l’ “astinenza”, in privato, dalla quotidiana celebrazione della Santa Messa, ricorrendo anche a quelle particolari intenzioni previste nel Messale Romano (cfr. Messa “Per qualunque necessità“, pp. 826-827, nonché per altre intenzioni: “Infermi” pp. 822-823, “Moribondi” pp. 823-824).

L’utilizzo dei nuovi mezzi di comunicazione può contemporaneamente servirci per continuare a coltivare la pietà secondo forme di intelligente creatività e cura pastorale affinché questo tempo di Quaresima, nel “deserto” che stiamo attraversando, sia vissuto con forte sensibilità esodale verso la Pasqua e con non minore impegno che in condizioni di normalità.

Ci proteggano sempre Maria, aiuto dei cristiani, e i nostri santi patroni.

 

+ Francesco MILITO Vescovo

– COMUNICATO CEI (link)
– COMUNICATO CEC (link)

 

Prot. n. 80/20                                                                                           
Palmi, 8 marzo 2020

Allegati: Comunicato CEI e Messaggio CEC

 

Allegati:

AGENSIR news

“Zan” Bill and the Vatican Note. Mirabelli: “Freedom rights, not privileges, is what must be guaranteed”

Freedom rights, not privileges, is what deserves protection. Cesare Mirabelli, President Emeritus of the Constitutional Court, commented on the Vatican’s note regarding the “Zan” bill against homotransphobia. The purpose of… [...]

Ddl Zan e nota Vaticano. Mirabelli: “Diritti di libertà da garantire, non privilegi”

Diritti di libertà da garantire, non privilegi. Così Cesare Mirabelli, presidente emerito della Corte costituzionale, commenta la nota vaticana a proposito del ddl Zan in materia di omotransfobia. Un passo… [...]