giovedì 06 Ott 2022

Documenti

45^ Conferenza Nazionale Animatori del Rinnovamento dello Spirito Santo

Si è tenuta in diretta dal Palaterme di Fiuggi  dal 26 al 28 Novembre 2021 la  45^  Conferenza Nazionale Animatori del  Rinnovamento dello Spirito Santo. Un evento che ha coinvolto 133 diocesi in tutta Italia e numerosi gruppi della Svizzera, Parigi, Stoccarda e Chinisau, con un totale di circa 12.000 aderenti.

Una grazia condivisa anche dalla  nostra Diocesi di Oppido Palmi, che ha visto il convogliare, attraverso il Consiglio Diocesano coordinato da Tina Fazzari, presso la Parrocchia Santa Famiglia di Palmi,  di tutti i gruppi, cenacoli e comunità presenti sul nostro territorio.

Una rete che, grazie anche alle dinamiche del digitale,  ha legato e collegato un intero popolo di Dio alla luce di una Parola profetica “Vengono giorni,  dice il Signore, quando io concluderò un’ alleanza nuova”.( Eb 8,8)

Una promessa che si è realizzata per noi e in mezzo a noi in questo tempo. Una nuova alleanza,  desiderata e goduta  subito dopo le difficoltà  sociali e spirituali  scaturite dalla pandemia.  Un nuovo inizio,  che ha visto il ritorno in presenza di animatori, responsabili e anziani del cammino  legati dal vincolo della fraternità per benedire, gioire e condividere il dono dell’ essere comunità alla luce della Pentecoste e sotto il regime dello Spirito. Un evento che ha inaugurato, tra memoria e memoriale, un importante  anniversario: il Giubileo d Oro del Rinnovamento. Un anno di Grazia e di grazie.

50 anni, sono passati da quel lontano 1972, 50 anni  di preghiera, animazione, formazione, evangelizzazione e  missione festeggiati con  una speciale notizia: Papa Francesco, attraverso la Penitenzieria Apostolica, ha concesso l’indulgenza plenaria per tutte le attività che si svolgeranno nel corso dell’intero anno giubilare.

Numerosi gli interventi nel corso dell’ intero periodo che hanno ricordato a tutti i partecipanti che in un tempo dove la  sofferenza paralizza, annebbia la vista,  impedendo la relazione con Dio e gli altri ecco che subentra la libertà evangelica  che ci insegna a custodire la pace nelle difficoltà.

Lo stile del dialogo del credente, continuano i relatori, è Pentecoste, che ci consente di vivere, seguendo l’insegnamento della Chiesa,  la sinodalità come opportunità per costruire un noi animato da fede, speranza e carità. Ecco perché il Rinnovamento non si impara nei libri ma è un’ esperienza viva dello Spirito Santo.

Attesa e condivisa in un silenzio orante la relazione finale del Presidente Salvatore Martinez che ci ha ricordato che siamo chiamati ad essere uomini nuovi nell’Amore, nella preghiera, nella sofferenza e nel lavoro. 50 anni, continua ancora Salvatore, solo per iniziare a capire, ma dobbiamo avere fiducia assoluta nel lavoro dell’Assoluto, lo Spirito Santo di Dio.

Un popolo in cammino, quello presente nella nostra diocesi, che guarda lontano e non smette di sognare.

Che ha imparato e continua a credere che missionare non è commissionare,  che le cose importanti si attuano in ginocchio e non a tavolino e che dopo essere tornati alla sorgente, attraverso la formazione animatori, ed essersi abbeverati alla fonte che è la Parola di Dio, è pronto oggi più che mai a portare acqua a tutti coloro che ne hanno più bisogno portando nel cuore un’ ulteriore certezza: che la storia la fa lo Spirito!

Un altro momento di grazia è stato vissuto, per tutti noi partecipanti alla Conferenza, Domenica 28 Novembre con la presenza del Vescovo Mons. Francesco Milito il quale ha concelebrato la Santa Messa dentro l’auditorium della Parrocchia Santa Famiglia in Palmi, insieme a Don Meme’, a Padre Giorgio ed al Diacono Giuseppe Capitò.

Luana di Bartolo