News

17/Mar/24

Via Crucis Diocesana nella Cattedrale – Santuario M. SS. Annunziata di Oppido Mamertina

Venerdì 15 Marzo a Oppido Mamertina, si è svolta, presso la Cattedrale – Santuario M. SS. Annunziata, la Via Crucis Diocesana organizzata dal Serra Club Oppido Mamertina-Palmi, il  Seminario Vescovile e il Centro Diocesano Vocazioni Oppido-Palmi e  presieduta da 𝐒.𝐄. 𝐌𝐨𝐧𝐬. 𝐆𝐢𝐮𝐬𝐞𝐩𝐩𝐞 𝐀𝐋𝐁𝐄𝐑𝐓𝐈, Vescovo della  Diocesi Oppido Mamertina-Palmi, nonché Cappellano del  Club.

Le meditazioni sono state curate dai Seminaristi: Filippo Attanà, Domenico Lamanna, Domenico Pio Zito, Giacomo D’agostino, Francesco Petullà, Cosimo Attisano, Damiano Pasquale Attisano, Francesco Pio Paonni, Giuseppe De Gennaro; dal Rettore del Seminario Vescovile Don Rosario Attisano;  dal Padre spirituale del Seminario Vescovile Don Letterio Festa; dal Direttore del CDV Don Gianni Rigoli, da S.E. Mons. Giuseppe Alberti e dalla Presidente del Serra Club Oppido-Palmi dott.ssa  Lucia Ioculano.

Mons. Giuseppe Alberti ha dichiarato: “La via della Croce di Cristo è la via del Suo amore; è una via di speranza,  di immenso amore e quando c’è l’amore, il bene vince sempre.

L’augurio che ci facciamo è di essere capaci di amare, anche quando incontriamo le croci di qualche fratello.

Con la luce della Pasqua, anche un sepolcro diventa giardino e la speranza che alimenta il quotidiano, può sempre rifiorire”.

Infine Mons. Alberti ha ringraziato il Club Serra per l’impegno e il parroco della Cattedrale  don Giuseppe Papalia per la disponibilità.

La dott.ssa Lucia Ioculano ha dichiarato: “Questo è stato un percorso importante,  vissuto insieme a partire dal mese di settembre, quando è stato proposto ai seminaristi di scegliere una stazione e scrivere una meditazione, che partisse dal cuore e dal proprio vissuto”.

Le illustrazioni delle stazioni sono state realizzate da Giuseppe Pezzimenti, i canti sono stati curati dal coro diocesano Diocesano Oppido-Palmi.

L’idea di organizzare la Via Crucis è nata da un duplice desiderio: mettere insieme chi, nella  nostra Diocesi, si occupa del settore vocazionale, per creare dei legami di collaborazione e crescita reciproca.

L’ altro desiderio, è stato quello di far sì che ogni nostro seminarista, potesse guardare nel proprio cuore, per esprimere ciò che la stazione assegnata, gli avrebbe suscitato. L’idea è stata accolta con entusiasmo dal Rettore del Seminario Vescovile, dal Direttore del CDV, dal Vescovo e non  ultimo dai seminaristi.

Abbiamo così dato inizio ad un percorso vissuto insieme, che ha portato alla realizzazione del libretto, contenente le meditazioni e all’organizzazione della Via Crucis, curata nei minimi particolari.

È stato bello vedere la partecipazioni di molte persone, provenienti da diversi punti della Diocesi e ciò che molti hanno percepito e manifestato è stato il senso di unità e  famiglia.

Caterina Sorbara

Apertura Causa Beatificazione di P. Ludovico Polat

AGENSIR news

Insegnare la preghiera in parrocchia

Un mio giovane parrocchiano a seguito del precedente articolo sulla preghiera in parrocchia mi ha mandato il seguente messaggio: “Ciao don. Grazie del bell’articolo. Devo dirti che a livello personale [...]

Testimonianza dei credenti e vocazioni

Mancano in questo tempo le vocazioni o in genere la nostra testimonianza cristiana è spesso priva di attrazione, perché non incarniamo fedelmente i valori che Gesù ci ha affidato il [...]